+ Reply to Thread
Results 1 to 18 of 18
  1. #1
    Portek Guest

    calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    Un quesito rivolto ai soli medici specialisti di questo ng: mia madre ha un
    calcolo alla cistifellea e le hanno consigliato di lasciarlo dove è. Detto
    questo voleva sapere se ci sono dei cibi che deve evitare per non accrescere
    ulteriormente il calcolo.
    Ad esempio in qualche rivista della salute mia madrelesse che chi ha il
    calcolo alla cistifellea deve evitare di
    mangiare gli spinaci...

    I *non * addetti ai lavori sono pregati di non rispondere. Grazie

    saluti Portek





  2. #2
    frick Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    Portek ha scritto:

    > Un quesito rivolto ai soli medici specialisti di questo ng: mia madre ha un
    > calcolo alla cistifellea e le hanno consigliato di lasciarlo dove è. Detto
    > questo voleva sapere se ci sono dei cibi che deve evitare per non accrescere
    > ulteriormente il calcolo.
    > Ad esempio in qualche rivista della salute mia madrelesse che chi ha il
    > calcolo alla cistifellea deve evitare di
    > mangiare gli spinaci...


    quasi sicuramente la rivista parlava di calcoli renali, la dieta in
    caso gliela prescrivono in associazione alla terapia (udca o altro)
    non per averla letta su una rivista della salute

    > I *non * addetti ai lavori sono pregati di non rispondere. Grazie


    i disclaimer mettili in testa, cosi` il non addetto non perde tempo
    a leggere il post e a rispondere, no?






  3. #3
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "frick" <frick.despammed.com> ha scritto

    quasi sicuramente la rivista parlava di calcoli renali, la dieta in
    caso gliela prescrivono in associazione alla terapia (udca o altro)
    non per averla letta su una rivista della salute

    ***
    Sì, ma dopo che le hanno trovato questo grosso calcolo nessuno le ha
    prescritto nessuna terapia. Allora in questi giorni, ad un anno circa dalla
    visita, mangiando noci e mandorle mi ha detto: non sarà mica che queste
    cose, che solitamente fanno bene alle persone normali, a me fanno male
    perché influscono sull'accrescimento del calcolo alla cistifellea? Puoi
    sentire su internet, visto che qui i medici non mi dicono niente?


    > I *non * addetti ai lavori sono pregati di non rispondere. Grazie


    i disclaimer mettili in testa, cosi` il non addetto non perde tempo
    a leggere il post e a rispondere, no?

    Mah...mi sembra tutto abbastanza chiaro invece. In testa al messaggio ho
    scritto:
    Un quesito rivolto ai soli medici specialisti di questo ng: mia madre ha un
    calcolo alla cistifellea...[cut]

    Ed il titolo del thread è: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti.

    Quindi mi pare che ci siano tutti gli elementi per un disclaimer con i
    fiocchi :-)

    Portek







  4. #4
    Lorenzo® Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    "Portek" <no_spam.portek.com> ha scritto nel messaggio


    > Quindi mi pare che ci siano tutti gli elementi per un disclaimer con i
    > fiocchi :-)
    >
    > Portek


    Il problema è che sei nel posto sbagliato per cercare informazioni da
    professionisti,
    ti potrebbe rispondere un pazzo mitomane e darti consigli assurdi citando
    articoli
    e parlando forbitamente, percui è proprio il presupposto sbagliato...
    Lo stesso posto sbagliato sono le riviste, sulle diete scrivono le cavolate
    che le aziende pagano
    per farsi scrivere, semplicemente specchietti per allodole.

    Detto ciò quello che cerchi semplicemente "non esiste", mangiare normalmente
    e variato è
    l'unica strada, la dieta è utile solo in fase transitoria/infiammatoria.

    Consiglio "da professionista", telefoni alla tua ASL chiedi del servizio
    dietologico (se c'è)
    prendi appuntamento, porti gli esami del passato paghi il ticket e almeno
    avrai una risposta "certificata"
    e specifica per tua madre.


    --
    Ciao
    Lorenzo R.

    http://www.ildietista.it



  5. #5
    frick Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    Portek ha scritto:

    > "frick" <frick.despammed.com> ha scritto
    >
    > quasi sicuramente la rivista parlava di calcoli renali, la dieta in
    > caso gliela prescrivono in associazione alla terapia (udca o altro)
    > non per averla letta su una rivista della salute
    >
    > ***
    > Sì, ma dopo che le hanno trovato questo grosso calcolo nessuno le ha
    > prescritto nessuna terapia.


    quasi certamente e` asintomatico (non gliel'hanno trovato a seguito di
    una colica), e se e` molto grosso non si puo` sciogliere con i farmaci
    specifici, probabilmente se ne stara` buono, a fare niente (la % annua
    di sviluppare sintomi e` dell'ordine del 2%), una volta che e` formato
    non e` che la dieta c'entri molto. sono informazioni generali che puoi
    trovare su un sito decente, mentre i perche' delle scelte terapeutiche
    te li devi far spiegare dal medico che le ha fatte, o chiedere lumi al
    medico di famiglia, visto che e` una patologia comune, considerato che
    per una dieta vi avrebbero indirizzato al dietista

    > Allora in questi giorni, ad un anno circa dalla
    > visita, mangiando noci e mandorle mi ha detto: non sarà. mica che queste
    > cose, che solitamente fanno bene alle persone normali, a me fanno male
    > perchà© influscono sull'accrescimento del calcolo alla cistifellea?Puoi
    > sentire su internet, visto che qui i medici non mi dicono niente?
    >
    >
    >> I *non * addetti ai lavori sono pregati di non rispondere. Grazie

    >
    > i disclaimer mettili in testa, cosi` il non addetto non perde tempo
    > a leggere il post e a rispondere, no?
    >
    > Mah...mi sembra tutto abbastanza chiaro invece. In testa al messaggio ho
    > scritto:
    > Un quesito rivolto ai soli medici specialisti di questo ng: mia madre ha un
    > calcolo alla cistifellea...[cut]
    >
    > Ed il titolo del thread è: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti.
    >
    > Quindi mi pare che ci siano tutti gli elementi per un disclaimer con i
    > fiocchi :-)


    ma a chi risponde non scordarti di chiedere che ti mostri il tesserino
    dell'ordine!






  6. #6
    Enrico C Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    Portek wrote:

    > Un quesito rivolto ai soli medici specialisti di questo ng: mia madre ha
    > un calcolo alla cistifellea e le hanno consigliato di lasciarlo dove è.
    > Detto questo voleva sapere se ci sono dei cibi che deve evitare per non
    > accrescere ulteriormente il calcolo.
    > Ad esempio in qualche rivista della
    > salute mia madrelesse che chi ha il calcolo alla cistifellea deve evitare
    > di mangiare gli spinaci...


    Perché non lo chiede direttamente al medico curante, anziché basarsi su
    riviste e newsgroup?


    > I *non * addetti ai lavori sono pregati di non rispondere. Grazie


    Mi sembra una richiesta fuori luogo. Il newsgroup è aperto a tutti e tutti
    possono fornire informazioni utili (per esempio, un riferimento a un sito
    serio che spiega quello che cerchi, oppure le informazioni ricevute da un
    medico in un caso uguale al tuo).
    Chiunque può risponderti, dopodiché tu valuterai quali informazioni
    prendere in considerazione e quali no, sulla base del contenuto della
    risposta e, se vuoi, sulla base delle qualifiche di chi ti risponde (se
    ritiene di fornirtele e se credi che siano reali).
    Aggiungo che su questo NG scrivono dietisti professionisti, come Lorenzo,
    che credo abbiano qualcosa da dire pur non essendo medici specialisti.

  7. #7
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "Lorenzo®" <alfaTOGLIMIomega3.............> ha scritto

    > Il problema è che sei nel posto sbagliato per cercare informazioni da
    > professionisti,


    Perchè mai? Potrebbe rispondermi un professionista che ha la firma in calce
    con il sito web del suo studio professionale.


    > ti potrebbe rispondere un pazzo mitomane e darti consigli assurdi citando
    > articoli
    > e parlando forbitamente, percui è proprio il presupposto sbagliato...


    Vero, ma solo in questo caso, non credo altrimenti che nessuno possa avere
    interesse di pronunciarsi e spacciarsi per medico se non lo è.



    > Lo stesso posto sbagliato sono le riviste, sulle diete scrivono le
    > cavolate che le aziende pagano
    > per farsi scrivere, semplicemente specchietti per allodole.


    Concordo, per questo motivo chiedo ai professionisti.



    >
    > Detto ciò quello che cerchi semplicemente "non esiste", mangiare
    > normalmente e variato è
    > l'unica strada, la dieta è utile solo in fase transitoria/infiammatoria.


    Vedi, chiedere suggerimenti non significa credere a tutto ciò che ci viene
    detto. Tu ad esempio mi stai dicendo una cosa che non corrisponde a realtà.
    La madre di mia madre, aveva gli stessi problemi e secondo ciò che mangiava
    le venivano delle coliche fortissime (alla cistifellea e renali...), tipo
    fagioli e alcune verdure ecc...
    Se adesso tu mi dici che quello che cerco "non esiste", l'dea che mi faccio
    è che tu non sappia ciò di cui stai parlando. Vedi come si fa presto a
    distinguere chi sa da chi non sa? E questo è solo un esempino. Perché se
    anche tu mi avessi risposto qualche cosa che poteva avere la parvenza del
    vero sarei andato a cercare informazioni su internet per un riscontro.
    Comunque, non devi offenderti, perché non sto pensando che tu non sia un
    professionista, sono sempre propenso, per il discorso del mitomane che
    abbiamo fatto sopra e per la mia fiducia nel prossimo, di pensare che iul
    tuo intervento sia qualificato, quindi non voglio darti certo
    dell'incompetente, ma quello che penso e che ho constatato è che i medici,
    anche specialisti, non hanno le certezze ma si basano su nozioni e
    conoscenze sempre ancora molto limitate rispetto alla complessità del corpo
    umano. Pensa che in famiglia ho un medico ed un biologo entrambi
    plurispecializzati, eppure vengo a chiedere consiglio qua sul ng, perché in
    definitiva io preferisco ascoltare sì il parere dei professionisti ma poi la
    decisione e valutazione ultima preferisco darla io.



    >
    > Consiglio "da professionista", telefoni alla tua ASL chiedi del servizio
    > dietologico (se c'è)
    > prendi appuntamento, porti gli esami del passato paghi il ticket e almeno
    > avrai una risposta "certificata"
    > e specifica per tua madre.


    Ecco, ora dimmi che differenza c'è tra una visita dela dietologo ed un
    consiglio online da un dietologo. La differenza sta nel fatto che nel primo
    caso paghi il ticket ed ha una risposta unica di un unico medico, su
    internet non paghi ticket ed hai risposte plurime da più medici (che
    sappiamo bene non sempre hanno le idee in comune) ed hai un vetaglio più
    vasto di risposte da valutare tu da ultimo per trarne le *tue* conclusioni.
    Capito come ragiona, e come tutti dovrebbero a mio avviso ragionare?

    saluti Portek








  8. #8
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "frick" <frick.despammed.com> ha scritto


    quasi certamente e` asintomatico (non gliel'hanno trovato a seguito di
    una colica),

    ***
    Non è asintomatico, ha avuto più coliche nella vita.



    e se e` molto grosso non si puo` sciogliere con i farmaci
    specifici, probabilmente se ne stara` buono, a fare niente (la % annua
    di sviluppare sintomi e` dell'ordine del 2%), una volta che e` formato
    non e` che la dieta c'entri molto. sono informazioni generali che puoi
    trovare su un sito decente, mentre i perche' delle scelte terapeutiche
    te li devi far spiegare dal medico che le ha fatte, o chiedere lumi al
    medico di famiglia, visto che e` una patologia comune, considerato che
    per una dieta vi avrebbero indirizzato al dietista

    ***
    Allora...tanto per ribadire ciò che ho spiegato a Lorenzo... è stata da 2
    specialisti e ciascuno le ha dato una soluzione diversa. Uno ha detto che il
    calcolo di quelle dimensioni va assolutamente operato e quindi tolta la
    cistifellea, l'altro le ha detto che è meglio non toccarlo. Uno dei due è
    amico collega di mia sorella (medico pediatra e neonatologa) e le ha detto
    che se l'altro ha risposto così è perché "ci sono due *filosofie* di
    approccio differenti al problema" e che lui abbraccia una delle due
    filosofie e l'altro l'altra. :-) Capito perché è bene ascoltare il parere di
    più medici???? (!) E questo è soltanto un esempio, potrei raccontarti la mia
    intera vita passata da un medico all'altro ascoltando diagnosi sempre
    diverse. E' spassoso. E comunque io sono sanissimo per fortuna, ma quelle
    poche volte che sono stato dai medici è stato un vero divertimento.

    Portek



  9. #9
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "Enrico C" <use_replyto_address.devils.com> ha scritto

    > Perché non lo chiede direttamente al medico curante, anziché basarsi su
    > riviste e newsgroup?


    Come spiegavo sopra non ho molta fiducia nei medici, diciamo non una fiducia
    cieca, ad essere buoni... Comunque non avendo moltoa fiducia ritengo che la
    migliore cosa da fare sia di ascoltare le *variegate" versioni dei medici (o
    comunque professionisti del settore di interesse) per poi trarne le proprie
    conclusioni. Questo la vi9ta mi ha insegnato essere il miglior approccio.



    > Mi sembra una richiesta fuori luogo. Il newsgroup è aperto a tutti e tutti
    > possono fornire informazioni utili (per esempio, un riferimento a un sito
    > serio che spiega quello che cerchi, oppure le informazioni ricevute da un
    > medico in un caso uguale al tuo).


    Sì, ma vedi...già chje ho poca fiducia nei professionisti, poi fai entrare
    nel discorso anche le chiacchere da salotto e siamo a cavallo... non so se
    mi spiego...


    > Chiunque può risponderti, dopodiché tu valuterai quali informazioni
    > prendere in considerazione e quali no, sulla base del contenuto della
    > risposta e, se vuoi, sulla base delle qualifiche di chi ti risponde (se
    > ritiene di fornirtele e se credi che siano reali).


    Ohhh...finalmente un discorso intelligente che condiviso appieno. Però
    l'unica distinzione che faccio rispetto al tuo discorso è che preferisco
    valutare sulla base di parerei professionali e non di gente comune.




    > Aggiungo che su questo NG scrivono dietisti professionisti, come Lorenzo,
    > che credo abbiano qualcosa da dire pur non essendo medici specialisti.


    Certo, però anche lui ha detto "la sua" che io appunto non condivido, perché
    l'esperienza mi ha dimostrato diversamente.

    ciao Portek



  10. #10
    Enrico C Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    Portek wrote:

    >
    > "Enrico C" <use_replyto_address.devils.com> ha scritto
    >
    > > Perché non lo chiede direttamente al medico curante, anziché basarsi su
    > > riviste e newsgroup?

    >
    > Come spiegavo sopra non ho molta fiducia nei medici, diciamo non una
    > fiducia cieca, ad essere buoni... Comunque non avendo moltoa fiducia
    > ritengo che la migliore cosa da fare sia di ascoltare le *variegate"
    > versioni dei medici (o comunque professionisti del settore di interesse)
    > per poi trarne le proprie conclusioni. Questo la vi9ta mi ha insegnato
    > essere il miglior approccio.


    Di opinioni diverse ne troverai sempre, specie in campo di alimentazione.
    Se davvero vuoi farti un'idea precisa dovresti cercare di risalire alla
    fonte delle conoscenze, per quanto è possibile, cioè a studi e ricerche.

    Però, nelle questioni mediche, è anche importante capire che i discorsi
    vanno riferiti a un caso specifico, e solo il medico curante ha piena
    cognizione di quel caso.


    > > Mi sembra una richiesta fuori luogo. Il newsgroup è aperto a tutti e
    > > tutti possono fornire informazioni utili (per esempio, un riferimento a
    > > un sito serio che spiega quello che cerchi, oppure le informazioni
    > > ricevute da un medico in un caso uguale al tuo).

    >
    > Sì, ma vedi...già chje ho poca fiducia nei professionisti, poi fai
    > entrare nel discorso anche le chiacchere da salotto e siamo a cavallo...
    > non so se mi spiego...


    E perché, i medici non possono fare anche loro chiacchiere da salotto? DD


    > > Chiunque può risponderti, dopodiché tu valuterai quali informazioni
    > > prendere in considerazione e quali no, sulla base del contenuto della
    > > risposta e, se vuoi, sulla base delle qualifiche di chi ti risponde (se
    > > ritiene di fornirtele e se credi che siano reali).

    >
    > Ohhh...finalmente un discorso intelligente che condiviso appieno. Però
    > l'unica distinzione che faccio rispetto al tuo discorso è che preferisco
    > valutare sulla base di parerei professionali e non di gente comune.


    Se vuoi solo pareri professionali, rivolgiti nei luoghi opportuni. Un
    newsgroup è aperto a tutti. Forse trovi più medici su it.scienza.medicina ,
    ma anche in quel caso mi pare inutile la tua richiesta: ti risponderà chi
    vuole risponderti, poi tu tieni conto delle risposte che preferisci.


    > > Aggiungo che su questo NG scrivono dietisti professionisti, come
    > > Lorenzo, che credo abbiano qualcosa da dire pur non essendo medici
    > > specialisti.

    >
    > Certo, però anche lui ha detto "la sua" che io appunto non condivido,
    > perché l'esperienza mi ha dimostrato diversamente.


    Ma come, prima vuoi solo pareri professionali, e poi ti fidi più
    dell'"esperienza" di un non professionista (tu, in questo caso)? ;D

  11. #11
    Lorenzo® Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    "Portek" <_> ha scritto nel messaggio
    news:47e6b770$0$37199$4fafbaef.reader3.news.tin.it ...
    >
    > "Lorenzo®" <alfaTOGLIMIomega3.............> ha scritto
    >
    >> Il problema è che sei nel posto sbagliato per cercare informazioni da
    >> professionisti,

    >
    > Perchè mai? Potrebbe rispondermi un professionista che ha la firma in
    > calce con il sito web del suo studio professionale.


    Potrebbe essere la figlia/o che si spaccia per tale e usa la mail dello
    studio
    o un pazzo che mette in firma il sito di un altro, mai sentito parlare di
    Vanoli?
    In otto anni che leggo suoi NG di matti ne ho visti a palate e visto che
    diffidi
    dei pareri dei non proffessionisti ma poi ti contraddici dicendo che neanche
    dei
    professionisti ci si può fidare, ma devi valutare TU (con quali parametri
    poi...).



    >> ti potrebbe rispondere un pazzo mitomane e darti consigli assurdi citando
    >> articoli
    >> e parlando forbitamente, percui è proprio il presupposto sbagliato...

    >
    > Vero, ma solo in questo caso, non credo altrimenti che nessuno possa avere
    > interesse di pronunciarsi e spacciarsi per medico se non lo è.


    Ne ho una lista di personaggi tali, in primis Vanoli ma ne ho contati una
    decina in otto anni, alcuni veramente difficili da scovare, molto
    documentati
    molto attenti ai termini a volte ci sono cascato per un pezzo pure io.


    >> Lo stesso posto sbagliato sono le riviste, sulle diete scrivono le
    >> cavolate che le aziende pagano
    >> per farsi scrivere, semplicemente specchietti per allodole.

    >
    > Concordo, per questo motivo chiedo ai professionisti.


    Visto sopra ti auguro buona ricerca.

    >> Detto ciò quello che cerchi semplicemente "non esiste", mangiare
    >> normalmente e variato è
    >> l'unica strada, la dieta è utile solo in fase transitoria/infiammatoria.

    >
    > Vedi, chiedere suggerimenti non significa credere a tutto ciò che ci viene
    > detto. Tu ad esempio mi stai dicendo una cosa che non corrisponde a
    > realtà. La madre di mia madre, aveva gli stessi problemi e secondo ciò che
    > mangiava le venivano delle coliche fortissime (alla cistifellea e
    > renali...), tipo fagioli e alcune verdure ecc...


    Non conosco al madre di tua madre, percui non ne capisco la connessione
    patologica, fuma beve quanti anni ha patologie ulteriori menopausa esami
    e posso continuare per tre pagine di domande NECESSARIE per mettere
    in analogia con tua madre.
    Trovami un medico che ti stili una dieta specifica per una patologia senza
    vedere il paziente, io posso solo darti dei consigli "generici".


    > Se adesso tu mi dici che quello che cerco "non esiste", l'dea che mi
    > faccio è che tu non sappia ciò di cui stai parlando. Vedi come si fa
    > presto a distinguere chi sa da chi non sa? E questo è solo un esempino.
    > Perché se anche tu mi avessi risposto qualche cosa che poteva avere la
    > parvenza del vero sarei andato a cercare informazioni su internet per un
    > riscontro.


    Guarda meglio che lasci perdere, fai analisi e metti in correlazione in base
    ai siti Internet e a simili situazioni di altri familiari...

    > Comunque, non devi offenderti, perché non sto pensando che tu non sia un
    > professionista, sono sempre propenso, per il discorso del mitomane che
    > abbiamo fatto sopra e per la mia fiducia nel prossimo, di pensare che iul
    > tuo intervento sia qualificato, quindi non voglio darti certo
    > dell'incompetente, ma quello che penso e che ho constatato è che i medici,
    > anche specialisti, non hanno le certezze ma si basano su nozioni e
    > conoscenze sempre ancora molto limitate rispetto alla complessità del
    > corpo umano. Pensa che in famiglia ho un medico ed un biologo entrambi
    > plurispecializzati, eppure vengo a chiedere consiglio qua sul ng, perché
    > in definitiva io preferisco ascoltare sì il parere dei professionisti ma
    > poi la decisione e valutazione ultima preferisco darla io.


    Non capisco hai i professionisti sotto mano e cerchi in rete, ti ripeto il
    problema
    cardinale è che non posso vedere tua mamma.
    Una dieta o dei consigli alimentari specifici , in presenza di una
    patologia,
    senza fare un anamnesi NON HA SENSO.
    E te lo spiego terra terra, tua mamma potrebbe avere altri problemi da
    escludere,
    patologie per le quali non è il caso di mettere mano a certi alimenti,
    allergie intolleranze, problematiche di vario genere sulle quali non puoi
    mettere mano
    senza non essere sicuro di cosa hai davanti, di che tipo è il calcolo,
    origine ecc...

    Mia mamma ha un calcolo che alimenti deve evitare è una domanda alla quale
    un professionista "serio" non ti risponde senza visitarla.
    Io posso solo darti consigli generici, il primo tra tutti è hai sbagliato
    posto
    se parti con il presupposto di avere risposte da "solo" professionisti e
    sopratutto
    hai sbagliato metodo se pensi di poterle confutare (sulla base di quali
    conoscenze?).


    >> Consiglio "da professionista", telefoni alla tua ASL chiedi del servizio
    >> dietologico (se c'è)
    >> prendi appuntamento, porti gli esami del passato paghi il ticket e almeno
    >> avrai una risposta "certificata"
    >> e specifica per tua madre.

    >
    > Ecco, ora dimmi che differenza c'è tra una visita dela dietologo ed un
    > consiglio online da un dietologo. La differenza sta nel fatto che nel
    > primo caso paghi il ticket ed ha una risposta unica di un unico medico, su
    > internet non paghi ticket ed hai risposte plurime da più medici (che
    > sappiamo bene non sempre hanno le idee in comune) ed hai un vetaglio più
    > vasto di risposte da valutare tu da ultimo per trarne le *tue*
    > conclusioni. Capito come ragiona, e come tutti dovrebbero a mio avviso
    > ragionare?


    Ah se il problema è il ticket qui puoi provare a buttarla li e vedere,
    io non giocherei ai dadi con la salute.
    Comunque è il caso che ti ripeta il problema di fondo: la mancanza
    dell'anamnesi completa ed il metodo di selezione delle risposte che
    presuppone
    che tu te ne intenda parecchio di medicina.


    --
    Ciao
    Lorenzo R.

    http://www.ildietista.it










  12. #12
    frick Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    Portek ha scritto:

    > Allora...tanto per ribadire ciò che ho spiegato a Lorenzo... èstata da 2
    > specialisti e ciascuno le ha dato una soluzione diversa. Uno ha detto che il
    > calcolo di quelle dimensioni va assolutamente operato e quindi tolta la
    > cistifellea, l'altro le ha detto che è meglio non toccarlo. Uno dei due è
    > amico collega di mia sorella (medico pediatra e neonatologa) e le ha detto
    > che se l'altro ha risposto così è perchà© "ci sono due *filosofie* di
    > approccio differenti al problema" e che lui abbraccia una delle due
    > filosofie e l'altro l'altra.


    per curiosita` quanti anni ha tua madre? soffre di problemi epatici gravi
    o altro che potrebbe con....ndicare l'intervento? in cosa consiste questo
    approccio differente? aspettare e basta?

  13. #13
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "frick" <frick.despammed.com> ha scritto

    per curiosita` quanti anni ha tua madre? soffre di problemi epatici gravi
    o altro che potrebbe con....ndicare l'intervento? in cosa consiste questo
    approccio differente? aspettare e basta?

    ***

    adesso 70, e le è stato detto così un paio di anni fà circa.
    Non ha problemi epatici, ma ipertensione e purtroppo la famigerata sclerosi
    multipla, anche se lei fortunatamente sta bene (e ringrazio il cielo tutti i
    giorni per questo). La malattia le è stata diagnosticata nel '91...

    ciao Portek



  14. #14
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "Lorenzo®" <alfaTOGLIMIomega3.............> ha scritto

    [cuttone]

    capisco tutto quello che dici, ma allora perché i medici le hanno
    semplicemente consilgiato un approccio piuttosto che l'altro senza farle
    tutte queste domande???

    Portek...



  15. #15
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "Enrico C" <use_replyto_address.devils.com> ha scritto

    > Ma come, prima vuoi solo pareri professionali, e poi ti fidi più
    > dell'"esperienza" di un non professionista (tu, in questo caso)? ;D


    Dai, il discorso mio lo hai capito perfettamente, non fare lo gnorri su...
    :-)

    Portek



  16. #16
    Lorenzo® Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    "Portek" <_> ha scritto nel messaggio
    news:47eec870$0$37195$4fafbaef.reader3.news.tin.it ...
    >
    > "Lorenzo®" <alfaTOGLIMIomega3.............> ha scritto
    >
    > [cuttone]
    >
    > capisco tutto quello che dici, ma allora perché i medici le hanno
    > semplicemente consilgiato un approccio piuttosto che l'altro senza farle
    > tutte queste domande???



    Mi spiace dirlo ma per superficialità mista ad ignoranza.


    --
    Ciao
    Lorenzo R.

    http://www.ildietista.it



  17. #17
    Portek Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti


    "Lorenzo®" <alfaTOGLIMIomega3.............> ha scritto

    >> capisco tutto quello che dici, ma allora perché i medici le hanno
    >> semplicemente consilgiato un approccio piuttosto che l'altro senza farle
    >> tutte queste domande???

    >
    >
    > Mi spiace dirlo ma per superficialità mista ad ignoranza.


    Ok, lo sospettavo. Dunque mi diresti che iter dovrebbe seguire per venerne a
    capo?

    ciao Portek



  18. #18
    Lorenzo® Guest

    Re: calcolo alla cistifellea e cibi proibiti

    "Portek" <_> ha scritto nel messaggio

    >> Mi spiace dirlo ma per superficialità mista ad ignoranza.

    >
    > Ok, lo sospettavo. Dunque mi diresti che iter dovrebbe seguire per venerne
    > a capo?
    >
    > ciao Portek


    Per prima cosa vai dal medico di base che segue tua madre e chiedi dei
    consigli,
    spiega che vuoi dei dettagli sulla dieta più adeguata da seguire, non è
    detto che sia
    lui in un primo momento ad indirizzarti e darti ragguagli, tra l'altro è
    gratis e
    a meno che non è cambiato di recente conosce la storia di tua madre, le sue
    patologie
    ed i suoi problemi.
    Magari potrebbe indirizzarti in un centro ospedaliero dove (di rado a dire
    il vero) potresti
    trovare un bravo medico che conosce bene la questione.
    Comunque parti dal tuo medico di base e non farti bloccare dalla solita
    malavoglia che prende
    i medici quando incontrano gente anziana.


    --
    Ciao
    Lorenzo R.

    http://www.ildietista.it



Similar Threads

  1. Baci proibiti a scuola
    By delta11 in forum it.politica
    Replies: 0
    Last Post: 09-07-2009, 06:58 PM
  2. Sogni mostruosamente proibiti
    By Andreas \Ardemagni\ Brehme in forum it.sport.calcio.inter-fc
    Replies: 30
    Last Post: 07-29-2009, 08:49 AM
  3. Guar alla diossina nei cibi anche in Italia
    By Leda in forum it.salute.alimentazione
    Replies: 6
    Last Post: 11-29-2007, 03:04 AM
  4. Replies: 0
    Last Post: 10-29-2006, 05:56 PM
  5. Coltelli proibiti
    By Paolo Bottoni in forum it.sport.arti-marziali
    Replies: 3
    Last Post: 08-05-2003, 07:06 PM

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
If you are still using perl webstats, then give GoStats a try.  It's free.