+ Reply to Thread
Page 1 of 2 1 2 LastLast
Results 1 to 25 of 49
  1. #1
    Estel Guest

    Nuovo sentiero di Branca EG

    Ciao a tutti
    Considerato che nel prossimo CG si deciderà che fare del nuovo sentiero di
    Branca EG, volevo sapere da tutti voi cosa ne pensate e soprattutto se
    secondo voi è giusto modificare l'attuale sentiero. Mi piacerebbe sentire la
    voce di qualche CR sperimentatore.
    So che è un discorso già preso, ma vorrei sapere con tutta sincerità quanti
    pensano che sia necessario questo cambiamento e quanto sia positivo.
    Vorrei che uscissero impressioni positive e negative.
    Grazie )

    Estel



  2. #2
    trullox Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    a mio parere il cambiamento è positivo, riportare a tre tappe il sentiero è
    mettere in linea il reparto con tutte le altre branche. non sono
    convintissimo del secondo "tappone", la tappa divisa in due momenti. ok per
    la divisione, ma non la farei molto marcata, la lascerei più sottointesa,
    anche se capisco che le cose sottointese sono le più travisate, e capisco
    anche che i ragazzi sentano il bisogno di sentirsi seguiti. "Seguiti" lo
    metto tra virgolette, per tutti quelli di voi che sono puristi della lingua
    ), nel senso che, mi rendo conto che fare sentiero con un ragazzo nel
    primo anno, poi nel secondo e poi non se ne parla più per 1 anno e mezzo e
    poi si passa all'ultimo anno non è poi tanto giusto: ritengo che un
    esploratore debba anche percepire in manira chiara e ufficializzata dove sta
    andando e tutto il sentiero che ha gia parcorso, serve per ricordargli a
    cosa sta puntando.
    Sono favorevole anche nello slegare il brevetto dalle specialità: questo
    perchè sempre più spesso(almeno da noi) il brevetto è un optional e non
    tutti riescono a progettarsi fin dal primo anno e prendere le specialità
    dello stesso ambito: io per primo quando facevo il reparto mi sono trovato a
    prendere specialità che poi non entravano nulla con il brevetto che ho poi
    preso. Insegna al ragazzo che ok prendere le specialità "a casaccio", però
    arriverà il momento in cui devi imparare a progettarti ed andare avanti
    nella tua competenza con cognizione di causa.
    C' è da aggiungere che se il brevetto diventa tappa fondamentale del
    sentiero(lo era già ora, ma molti credo lo abbiano dimenticato) bisogna dare
    una rinfrescata a queste specialità e questi brevetti, a mio parare le
    competenze delineate non rispondono pienamente alle esigenze dei ragazzi di
    oggi.

    --
    trullox )
    Canguro Timidone

    ScoutTag: Perugia 4 (PG) (AGESCI) Aiuto Capo Reparto - Tirocinante



    "Estel" <estel.chiedelo.it> ha scritto nel messaggio
    news:O0dhc.112559$rM4.4378617.news4.tin.it...
    > Ciao a tutti
    > Considerato che nel prossimo CG si deciderà che fare del nuovo sentiero di
    > Branca EG, volevo sapere da tutti voi cosa ne pensate e soprattutto se
    > secondo voi è giusto modificare l'attuale sentiero. Mi piacerebbe sentire

    la
    > voce di qualche CR sperimentatore.
    > So che è un discorso già preso, ma vorrei sapere con tutta sincerità

    quanti
    > pensano che sia necessario questo cambiamento e quanto sia positivo.
    > Vorrei che uscissero impressioni positive e negative.
    > Grazie )
    >
    > Estel
    >
    >




  3. #3
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "trullox" ha scritto nel messaggio

    > a mio parere il cambiamento è positivo, riportare a tre tappe il sentiero

    è
    > mettere in linea il reparto con tutte le altre branche.


    Una domanda, ma qual'è il problema che nelle altre due branche ci sono 3
    momenti e in reparto 4? Compromette qualcosa?

    >non sono
    > convintissimo del secondo "tappone", la tappa divisa in due momenti. ok

    per
    > la divisione, ma non la farei molto marcata, la lascerei più sottointesa,
    > anche se capisco che le cose sottointese sono le più travisate, e capisco
    > anche che i ragazzi sentano il bisogno di sentirsi seguiti. "Seguiti" lo
    > metto tra virgolette, per tutti quelli di voi che sono puristi della

    lingua
    > ), nel senso che, mi rendo conto che fare sentiero con un ragazzo nel
    > primo anno, poi nel secondo e poi non se ne parla più per 1 anno e mezzo e
    > poi si passa all'ultimo anno non è poi tanto giusto: ritengo che un
    > esploratore debba anche percepire in manira chiara e ufficializzata dove

    sta
    > andando e tutto il sentiero che ha gia parcorso, serve per ricordargli a
    > cosa sta puntando.


    Beh per il "tappone" ci sarebbero addirittura due distintivi, quindi la
    differenza tra i due momenti sarebbe netta. In pratica sarebbero 4 tappe, le
    stesse (+ o -) che ci sono oggi. Concordi?

    > Sono favorevole anche nello slegare il brevetto dalle specialità: questo
    > perchè sempre più spesso (almeno da noi) il brevetto è un optional e non
    > tutti riescono a progettarsi fin dal primo anno e prendere le specialità
    > dello stesso ambito: io per primo quando facevo il reparto mi sono trovato

    a
    > prendere specialità che poi non entravano nulla con il brevetto che ho poi
    > preso. Insegna al ragazzo che ok prendere le specialità "a casaccio", però
    > arriverà il momento in cui devi imparare a progettarti ed andare avanti
    > nella tua competenza con cognizione di causa.


    Si ma qui casca un pò l'asino. E' vero, forse, che i ragazzi a 12 anni non
    sanno progettarsi, o meglio non riesco a progettarsi e vedono la competenza
    come qualcosa di lontano, ma e anche vero che seguono dall'inizio ciò che
    più gli piace (i famosi talenti), cosa che nella maggior parte delle volte
    gli porta verso una specifica competenza.

    > C' è da aggiungere che se il brevetto diventa tappa fondamentale del
    > sentiero(lo era già ora, ma molti credo lo abbiano dimenticato) bisogna

    dare
    > una rinfrescata a queste specialità e questi brevetti, a mio parare le
    > competenze delineate non rispondono pienamente alle esigenze dei ragazzi

    di
    > oggi.


    Cosa che dovrebbe far riflettere parecchio, nel nuovo sentiero sembra che se
    non prendi la(e) specilità niente II tappa (primo momento della II) se non
    prendi il brevetto niente III tappa (secondo momento) la cosa mi sembra
    molto meccanica e un pò bruttina. Insomma ci si dovrebbe basasre anche su
    dell'altro per assegnare le tappe non solo su conseguimento o meno di una
    specialità o competenza. Dic che le competenze non corrispondono pienamente
    alle esigenze dei ragazzi, puoi fare un esempio più preciso?

    Nessuno parla dei 4 punti di BP dimenticati nel nuovo sentiero (questa cosa
    è stata notata e probabilmente verranno, grazie a Dio, reintrodotti)?
    Nessuno ha notato di quanto poco sia stato valutato il ruolo dei capi
    reparto?



  4. #4
    rebrac Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "trullox" ha scritto nel messaggio:
    > a mio parere il cambiamento è positivo, riportare a tre tappe il

    sentiero è
    > mettere in linea il reparto con tutte le altre branche.


    Non vedo il problema.
    (ma poi i "momenti" della branca r/s non sono 2, firma dell'impegno e
    partenza? quale dimentico?)

    > Sono favorevole anche nello slegare il brevetto dalle specialità: ...


    Il legare le specialità alla P.P. ha fatto, nonostante le enormi
    potenzialità, molti danni causati forse, tra l'altro, dalla cattiva
    mediazione dei Capi.
    Non so se fa testo (altri tempi, altre teste..) ma v'erano molte più
    specialità in riparto quando v'erano i 5 livelli che non quando v'erano le
    tappe, dove DOVEVI prendere una o più specialità per "avanzare".
    Anche la progressione "in divenire" (se ho la 3 tappa in realtà significa
    che ho conquistato la 2 e che sto lavorando sulla 3) non mi sembra sia stata
    ben digerita nonostante, anche qui, un'idea di base non pellegrina.

    Una cosa che deve essere, la P.P. nel riparto, è questa: semplice.
    E intuitiva, specialmente da parte dei ragazzi.

    Rebrac





  5. #5
    Panda Sornione Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > Nessuno parla dei 4 punti di BP dimenticati nel nuovo sentiero (questa
    cosa
    > è stata notata e probabilmente verranno, grazie a Dio, reintrodotti)?
    > Nessuno ha notato di quanto poco sia stato valutato il ruolo dei capi
    > reparto?


    Stavolta a mio avviso sbagli, anzi credo che si sia chiesto e tenuto conto
    molto di più del solito.
    Anzi mi pare che il fatto dei 4 punti di BP sia saltato fuori proprio dai CR
    (non vorrei sbagliarmi).

    BS
    G.



  6. #6
    Panda Sornione Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > Non vedo il problema.
    > (ma poi i "momenti" della branca r/s non sono 2, firma dell'impegno e
    > partenza? quale dimentico?)


    Dimentichi la salita al noviziato della branza rs.
    Ad ogni modo non è che poi siano proprio la stessa cosa. In particolare non
    si considera il cammino fra firma dell'impegno e partenza (il vero momento
    in cui si sceglie). E i punti della strada alla fine non sono "tappe" (anche
    se sono lasciate all'uso dei capi comunità RS)?

    > Il legare le specialità alla P.P. ha fatto, nonostante le enormi
    > potenzialità, molti danni causati forse, tra l'altro, dalla cattiva
    > mediazione dei Capi.


    Avrà causato pure danni, ma se non sono legate alla PP a cosa dovrebbero
    essere legate? Perchè allora far fare sentieri per raggiungere specialità se
    non per sviluppare i talenti e farli mettere a disposizione?

    > Una cosa che deve essere, la P.P. nel riparto, è questa: semplice.
    > E intuitiva, specialmente da parte dei ragazzi.


    Assolutamente.

    Rispondo poi ad Estel.
    A me sinceramente i nomi e il numero delle tappe può interessare poco.
    L'importante è che sia:
    * semplice e intuitiva
    * funzionale alla vita delle sq e del reparto e legata alle imprese
    * a mio avviso legata a contivare i talenti personali (con le specialità)
    per metterli a disposizione (brevetti).
    Anche a costo di sembrare meccanici è inutile dare l'illusione che si
    possa animare e avere responsabilità senza avere competenza (il brevetto
    rappresenta una competenza, chimandosi anche brevetto di competenza). A mio
    avviso è questa la cosa importante, molto di più che dare i patacchini.
    Un briciolo di "rigidità" a mio avviso fa bene e permette di non dare le
    tappe come incentivo. Le tappe sono mete da raggiungere e i ragazzi a mio
    avviso non hanno bisogno di avere persone che si accontentano ma che
    pretendono. L'arte del capo sta nel far capire che avere le specialità per
    avere la tappa non è la raccolta punti del distributore di benzina, ma un
    investimento sui ragazzi stessi (che di solito le specialità le prendono
    volentieri).

    BS
    G.



  7. #7
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Panda Sornione" ha scritto nel messaggio


    > Stavolta a mio avviso sbagli, anzi credo che si sia chiesto e tenuto conto
    > molto di più del solito.
    > Anzi mi pare che il fatto dei 4 punti di BP sia saltato fuori proprio dai

    CR
    > (non vorrei sbagliarmi).


    Le due domande erano separate Panda )
    1) 4 punti di BP?
    2) Ruolo dei CR nel nuovo sentiero?



  8. #8
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Panda Sornione" ha scritto nel messaggio

    > Dimentichi la salita al noviziato della branza rs.
    > Ad ogni modo non è che poi siano proprio la stessa cosa. In particolare

    non
    > si considera il cammino fra firma dell'impegno e partenza (il vero momento
    > in cui si sceglie). E i punti della strada alla fine non sono "tappe"

    (anche
    > se sono lasciate all'uso dei capi comunità RS)?


    allora modifichiamo anche la PP in r/s ;-)

    > Avrà causato pure danni, ma se non sono legate alla PP a cosa dovrebbero
    > essere legate? Perchè allora far fare sentieri per raggiungere specialità

    se
    > non per sviluppare i talenti e farli mettere a disposizione?


    Panda le specialità e le compentenze attualmente sono legate alla PP del
    ragazzo ma non sono legate cosi rigidamente. Poi con il nuovo sentiero oltre
    ad essere, le specialità, rigidamente legate al sentiero sono completamente
    slegate dalla competenza e questo perchè
    "Troppi EG faticano ad individuare un campo di interesse specifico e
    manifestano difficoltà nel saper scegliere mete imposte dal nostro
    tempo[...]"
    Ah Bello iniziano da Branco a scegliere ed ad individuare un campo di
    interesse, che poi in branca eg viene affinato o anche cambiato, ma già
    dall'inzio da dopo la promessa, da quando al ragazzo gli si chiede di
    portare la propria esperienza al servizio del reparto e della squadriglia,
    da quando gli si chiede che specialità lo "attira" di più!, gia in quel
    momento il ragazzo incomincia a progettare, perchè ti chiede "cosa sono
    questi distintivi più grandi" e vai li la spiegazione sulle competenze. Oggi
    con il sentiero attuale tu fai in modo che il ragazzo impari a progettarsi e
    a porsi delle mete già dal primo anno in cui vive nelle comunità di reparto,
    con nuovo si dice in parole povere "Il ragazzo di 12 - 13 anni non ha le
    capacità di progettarsi, fateli prendere le specialità che vuole altrimenti
    non ha la tappa e poi può pensare alla competenza" (ATTENZIONE :lo detta in
    modo molto, molto spicciolo)


    > Rispondo poi ad Estel.


    Si rispondimi :-)


    > * semplice e intuitiva


    Per chi?Non credi che per i ragazzi anche questo sentiero possa essere
    semplice ed intuitivo? e Che forse cambiare il sentiero in maniera molto
    dastrica potrebbe creare confusione?
    NB: Queste domande non sono solo rivolte a Panda. Se volevo solo la sua
    opinione (perdonami Panda) usavo il telefono

    > * funzionale alla vita delle sq e del reparto e legata alle imprese


    Lo è anche quella attuale, alla fine un ragazzo percorre il proprio sentiero
    in reparto facendo cosa? Vivendo in squadriglia e rispettando il proprio
    compito di squadriglia, rispettando il proprio posto d'azione durante le
    imprese di sq e di reparto. Mettendo a disposizione della comunità di
    reparto i propri talenti.
    La PP in reparto poi deve essere per forza di cose legata alle imprese...

    > * a mio avviso legata a contivare i talenti personali (con le specialità)
    > per metterli a disposizione (brevetti).


    Lo fa dal primo anno l'attuale sentiero, solo da terzo il nuovo. Li metti a
    disposizione quando sei competente, cioè il terza e quarta tappa attuale!


    >Anche a costo di sembrare meccanici è inutile dare l'illusione che si
    > possa animare e avere responsabilità senza avere competenza (il brevetto
    > rappresenta una competenza, chimandosi anche brevetto di competenza). A

    mio
    > avviso è questa la cosa importante, molto di più che dare i patacchini.


    Non si può animare senza competenza (non inteso come patacca) e
    responsabilità è vera, ma questa cosa la si dice, o meglio la si deduce
    anche nel nuovo sentiero.

    > Un briciolo di "rigidità" a mio avviso fa bene e permette di non dare le
    > tappe come incentivo. Le tappe sono mete da raggiungere e i ragazzi a mio
    > avviso non hanno bisogno di avere persone che si accontentano ma che
    > pretendono.


    E qui sta un altro nodo importate.
    In questo modo si tornerebbe al sentiero a "classi" dell'asci di cui parlava
    rebrac. O fai cosi o niente tappa! Ci mettiamo dei bei paraocchi e tutto il
    cammino di crescita che fa il ragazzo anche e soprattutto al di fuori della
    comunità di reparto noi non lo vediamo (e panda dal documento ufficiale non
    si parla di nulla di tutto ciò). E questo non è un esempio generico. Io
    preferisco (ATTENZIONE esempio generico) che il ragazzo diventi ordinato al
    di fuori del reparto, piuttosto che impari a fare i nodi. Ma questo non
    perchè i nodi sono poco importanti, ma perchè c'è altro luogo e altro modo
    in cui si può imparare a fare i nodi!

    >L'arte del capo sta nel far capire che avere le specialità per
    > avere la tappa non è la raccolta punti del distributore di benzina, ma un
    > investimento sui ragazzi stessi (che di solito le specialità le prendono
    > volentieri).


    Ma al capo questo nel documento del sentiero non viene detto.
    Viene detto solo che sei "Osservatore privilegiato" --> guardo la scheda
    punti ; "Garante delle regole del gioco" --> questo bollino non è attaccato
    bene
    "tessitore di relazioni nel Reparto e all'esterno" --> Con chi? Relazioni di
    cosa?





  9. #9
    Panda Sornione Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > Le due domande erano separate Panda )
    > 1) 4 punti di BP?
    > 2) Ruolo dei CR nel nuovo sentiero?


    Ops... sorry

    G.



  10. #10
    Panda Sornione Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > allora modifichiamo anche la PP in r/s ;-)

    No no, sono previsti i punti della strada. Anche se non sono i tre
    momenti...

    > Panda le specialità e le compentenze attualmente sono legate alla PP del
    > ragazzo ma non sono legate cosi rigidamente.


    Scoperta: "In questa parte del sentiero saranno conquistate le prime
    specialità, orientate a impadronirsi delle tecni-che
    tipiche dello scouting (soprattutto quelle di manualità, campismo,
    espressione). Sarà questa l'oc-casione
    in cui valorizzare le specialità acquisite in branco/cerchio."

    Specialità: "Nell'ambito del sentiero si potrà proporre ai ragazzi che già
    si trovano in cammino verso la tappa della scoperta il
    raggiungimento di alcune specialità. Le specialità diverranno elemento
    essenziale nell'impegno verso
    la tappa della responsabilità e la tappa dell'autono-mia."

    Autonomia e Brevetto: "Sempre durante questo periodo, i ragazzi e le
    ragaz-ze dovranno essere messi di fronte alla competenza, che richiede
    conoscenze ed esperienze specifiche e globali nel settore prescelto, fino a
    conseguire il bre-vetto
    di competenza."

    Insomma, a mio avviso sono già legate abbastanza rigidamente, anche se la
    prassi (ben diversa dai regolamenti, ahinoi) ha portato ad avere la maggior
    parte dei reparti con brevetti dati in casi rarissimi, nonostante si arrivi
    alla 4a tappa.

    Oggi
    > con il sentiero attuale tu fai in modo che il ragazzo impari a progettarsi

    e
    > a porsi delle mete già dal primo anno in cui vive nelle comunità di

    reparto,
    > con nuovo si dice in parole povere "Il ragazzo di 12 - 13 anni non ha le
    > capacità di progettarsi, fateli prendere le specialità che vuole

    altrimenti
    > non ha la tappa e poi può pensare alla competenza" (ATTENZIONE :lo detta

    in
    > modo molto, molto spicciolo)


    Che si abbia difficoltà in quell'età a progettarsi è un fatto però. Poi sarà
    il CR a stimolare, ma questo sempre e cmq finchè ci sarà scoutismo (anche
    senza regolamenti).

    > > * semplice e intuitiva

    >
    > Per chi?Non credi che per i ragazzi anche questo sentiero possa essere
    > semplice ed intuitivo? e Che forse cambiare il sentiero in maniera molto
    > dastrica potrebbe creare confusione?


    Estel, la differenza fra mete e obiettivi credo sia conosciuta da 4 o 5
    persone, figurati dai ragazzi.
    Insomma è chiara nel momento in cui i CR la pongono chiaramente (è + una
    chiarezza di strumento che di sostanza); il problema è che ha parecchie
    sovrastrutture.
    Io mi "accontento" che si diano impegni concreti e fine di tanti paroloni
    psicopedopedagogici.
    E per me potrebbe anche essere 4 punti di BP con impegni chiari + impegno
    nei posti d'azione e incarico e specialità. E fine di tanti problemi.

    > > * funzionale alla vita delle sq e del reparto e legata alle imprese

    >
    > Lo è anche quella attuale, alla fine un ragazzo percorre il proprio

    sentiero
    > in reparto facendo cosa? Vivendo in squadriglia e rispettando il proprio
    > compito di squadriglia, rispettando il proprio posto d'azione durante le
    > imprese di sq e di reparto. Mettendo a disposizione della comunità di
    > reparto i propri talenti.
    > La PP in reparto poi deve essere per forza di cose legata alle imprese...


    Deve essere per forza di cose, sono daccordo. Ma in quanti reparti questa
    continuità è scritta fra gli impegni?
    Non è che sono solo attenzioni, ma che non rientrano propriamente nelle
    richieste esplicite?
    Ricordiamoci che noi capi possiamo (e dobbiamo) arricchire la PP con il
    dialogo, stando vicini, etc, ma che il CdL ha come riferimento cmq gli
    impegni concreti scritti, altrimenti diventa una questione di sensazioni.

    > > * a mio avviso legata a contivare i talenti personali (con le

    specialità)
    > > per metterli a disposizione (brevetti).

    >
    > Lo fa dal primo anno l'attuale sentiero, solo da terzo il nuovo. Li metti

    a
    > disposizione quando sei competente, cioè il terza e quarta tappa attuale!


    Alla fine non cambia moltissimo temporalmente, salvo specificare bene
    l'interdipendenza delle specialità e del brevetto nella dimensione anche
    delle tappe.

    > >Anche a costo di sembrare meccanici è inutile dare l'illusione che si
    > > possa animare e avere responsabilità senza avere competenza (il brevetto
    > > rappresenta una competenza, chimandosi anche brevetto di competenza). A

    > mio
    > > avviso è questa la cosa importante, molto di più che dare i patacchini.

    >
    > Non si può animare senza competenza (non inteso come patacca) e
    > responsabilità è vera, ma questa cosa la si dice, o meglio la si deduce
    > anche nel nuovo sentiero.


    Ihmo è meglio specificato, anche se un po' più "rigidamente" con il rischio
    che non si capiscano i perchè.

    > > Un briciolo di "rigidità" a mio avviso fa bene e permette di non dare le
    > > tappe come incentivo. Le tappe sono mete da raggiungere e i ragazzi a

    mio
    > > avviso non hanno bisogno di avere persone che si accontentano ma che
    > > pretendono.

    >
    > E qui sta un altro nodo importate.
    > In questo modo si tornerebbe al sentiero a "classi" dell'asci di cui

    parlava
    > rebrac. O fai cosi o niente tappa!


    Mi sembra un salto ardito. Alla fine gli dai una modalità un po' più rigida,
    ma gli impegni se li prende sempre lui. Mi sembra ben diverso da avere un
    libretto con prove uguali per tutti. Posto il fatto che io cmq ritengo che
    alcune cose fondamentali "minime" si debbano chiedere. Sicuramente non
    ponendo paletti normativi (inutili), ma pretendendo tanto dai singoli, e
    questo ihmo è il nostro scopo per portare i ragazzi a migliorarsi.

    Ci mettiamo dei bei paraocchi e tutto il
    > cammino di crescita che fa il ragazzo anche e soprattutto al di fuori

    della
    > comunità di reparto noi non lo vediamo (e panda dal documento ufficiale

    non
    > si parla di nulla di tutto ciò). E questo non è un esempio generico. Io
    > preferisco (ATTENZIONE esempio generico) che il ragazzo diventi ordinato

    al
    > di fuori del reparto, piuttosto che impari a fare i nodi. Ma questo non
    > perchè i nodi sono poco importanti, ma perchè c'è altro luogo e altro modo
    > in cui si può imparare a fare i nodi!


    Su questo sono daccordo, sono importanti gli impegni fuori dal reparto.

    > >L'arte del capo sta nel far capire che avere le specialità per
    > > avere la tappa non è la raccolta punti del distributore di benzina, ma

    un
    > > investimento sui ragazzi stessi (che di solito le specialità le prendono
    > > volentieri).

    >
    > Ma al capo questo nel documento del sentiero non viene detto.
    > Viene detto solo che sei "Osservatore privilegiato" --> guardo la scheda
    > punti ; "Garante delle regole del gioco" --> questo bollino non è

    attaccato
    > bene
    > "tessitore di relazioni nel Reparto e all'esterno" --> Con chi? Relazioni

    di
    > cosa?


    Bah, valgono cmq le "regole" di PP generale valide per tutte le branche. A
    mio avviso il capo è li per stare attento che tutto si svolga nella tensione
    continua al miglioramento e stando attento al "come". Poi il cosa è
    relativo.

    Cmq aggiungerei anche concretamente un impegno posto dal consiglio capi. Uno
    solo per ogni ragazzo ma pungente.

    BS
    G.



  11. #11
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    Momentaneamente non ti rispondo o finiamo per fare una conversazione a
    due...vorrei che qualcunaltro sputasse fuori il veleno!!!



  12. #12
    Aquila Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    Secondo me il nuovo sentiero è positivo:

    si torna ai quattro punti di B.-P. abolendo quel grosso mattone che sono i
    sette filoni… ditemi voi chi è che fa PP mettendosi in mano i filoni
    prima della persona

    si alleggerisce la figura del capo che era diventata più quella dello
    psicologo che quella del capo che instaura rapporti affettivi coi propri
    ragazzi. Il colloquio di PP sparisce e in rapporto capo-ragazzo si parlka
    di altro

    si snellisce il sentiero e diventa facilmente verificabile (mi pongo un
    obiettivo davanti al reparto, lo realizzo, lo verifico)

    si mette ancor più protagonismo nelle mani dei capi sq e della squadriglia
    in particolare

    si ha più coscienza dell’ambiente-sentiero che di quello pedagogico
    che metteva di fronte ai ragazzi tappe con significati spesso astrusi
    (esclusa la prima tappa i ragazzi avevano coscienza di quello che
    significava il loro cammino???)

    si torna allo scouting come mezzo privilegiato per fare attività di branca
    eg (per la sfortuna di quei capi poco disposti ad acquisire competenza)


    il problema che mi pongo però è questo… quando il CG voterà a favore
    ci sarà un passaggio progressivo o radicale? Io penso a tutti quei capi
    che della sperimentazione non hanno seguito un fico secco anche se spero
    che si passi subito a partire dall’anno prossimo.


    --

    questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
    http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse.newsland.it



  13. #13
    trullox Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > Una domanda, ma qual'è il problema che nelle altre due branche ci sono 3
    > momenti e in reparto 4? Compromette qualcosa?


    assolutamente no, però mi da l'idea di snellire il tutto e renderlo più in
    linea...

    > Beh per il "tappone" ci sarebbero addirittura due distintivi, quindi la
    > differenza tra i due momenti sarebbe netta. In pratica sarebbero 4 tappe,

    le
    > stesse (+ o -) che ci sono oggi. Concordi?


    infatti qui sono un poco titubante....

    > Cosa che dovrebbe far riflettere parecchio, nel nuovo sentiero sembra che

    se
    > non prendi la(e) specilità niente II tappa (primo momento della II) se non
    > prendi il brevetto niente III tappa (secondo momento) la cosa mi sembra
    > molto meccanica e un pò bruttina. Insomma ci si dovrebbe basasre anche su
    > dell'altro per assegnare le tappe non solo su conseguimento o meno di una
    > specialità o competenza. Dic che le competenze non corrispondono

    pienamente
    > alle esigenze dei ragazzi, puoi fare un esempio più preciso?


    non credo comunque che poi all'atto pratico si possa avere (e si debba
    avere) questa rigidità...
    allora riflettiamo su questo: i miei ragazzi non se ne fanno nulla di
    esperantista, nocchiere, piastrellista, macellaio, salumiere, venditore
    ambulante, ricercatore in biotecnologie e spazzino... ci sarebbero molti
    campi da affrontare, qui mi riferisco più hai brevetti che alle specialità,
    infatti ho visto che qualcosa già è stato cambiato da quando ero
    esploratore. Per esempio non c'è nulla che riguarda i computer, cosa che
    invece nel mio reparto sarebbe gettonata...

    --
    trullox )
    Canguro Timidone

    ScoutTag: Perugia 4 (PG) (AGESCI) Aiuto Capo Reparto - Tirocinante




  14. #14
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "trullox" ha scritto nel messaggio

    > assolutamente no, però mi da l'idea di snellire il tutto e renderlo più in
    > linea...


    Con che non ho ancora capito, cmq...

    > non credo comunque che poi all'atto pratico si possa avere (e si debba
    > avere) questa rigidità...


    Beh leggendo il documento e sentendo parecchia gente, la rigidità sembra
    esserci

    > allora riflettiamo su questo: i miei ragazzi non se ne fanno nulla di
    > esperantista, nocchiere, piastrellista, macellaio, salumiere, venditore
    > ambulante, ricercatore in biotecnologie e spazzino... ci sarebbero molti
    > campi da affrontare, qui mi riferisco più hai brevetti che alle

    specialità,
    > infatti ho visto che qualcosa già è stato cambiato da quando ero
    > esploratore.


    Va beh, è vero, ma non credo che vadano tolte, anzi forse andrebbero
    valorizzate ancora di più queste specialità "antiche"

    >Per esempio non c'è nulla che riguarda i computer, cosa che
    > invece nel mio reparto sarebbe gettonata...


    C'è Informatico da una vita oramai




  15. #15
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Aquila" ha scritto nel messaggio

    > si torna ai quattro punti di B.-P. abolendo quel grosso mattone che sono i
    > sette filoni… ditemi voi chi è che fa PP mettendosi in mano i filoni
    > prima della persona


    Col nuovo sentiero si abolisco i 4 punti di BP.
    Ci sarà cmq, almeno credo e spero ( io spero che non passi ) ), una
    reitroduzione dei 4 punti di BP.
    Io uso i sette filoni, come la mettiamo?


    > si alleggerisce la figura del capo che era diventata più quella dello
    > psicologo che quella del capo che instaura rapporti affettivi coi propri
    > ragazzi. Il colloquio di PP sparisce e in rapporto capo-ragazzo si parlka
    > di altro


    Di altro che? Sai farmi un esempio. Diciamo che sparisce quasi del tutto il
    rapporto capo-ragazzo
    Poi questa figura Capo Psicologo me la dovete spiegare. Un Capo Clan allora
    che deve fare?
    (Finalmente siamo arrivati)


    > si snellisce il sentiero e diventa facilmente verificabile (mi pongo un
    > obiettivo davanti al reparto, lo realizzo, lo verifico)


    Attualmente mi pongo i miei obiettivi davanti al reparto e alla squadriglia,
    lo realizzo(o non lo realizzo) e lo verifico(in entrambi i casi) davanti al
    reparto. Ora è UGUALE


    > si mette ancor più protagonismo nelle mani dei capi sq e della squadriglia
    > in particolare


    Il consiglio capi è attualmente l'organo di cogestione del reparto, ha
    "potere" decisionale. Il Capo sq. è protagonista delle attività che si fanno
    in reparto ed è il proponente di quest'ultime, è responsabile del sentiero
    dei propri squadriglieri. La Squadriglia è il motore del reparto e lo sarà
    sempre quindi per forza di cose protagonista.
    Non vedo il "+ protagonismo".
    Se c'è, e non lo vedo perchè di parte, vi prego siate più chiari.
    Fino a questo momento non avete fatto altro che confermare la mia idea: NON
    CAMBIA NIENTE

    > si ha più coscienza dell’ambiente-sentiero che di quello pedagogico
    > che metteva di fronte ai ragazzi tappe con significati spesso astrusi
    > (esclusa la prima tappa i ragazzi avevano coscienza di quello che
    > significava il loro cammino???)


    E ora lo avranno? Come? In maniera meccanica?
    Dammi un significato astruso di una tappa del vecchio sentiero, aspetto con
    ansia )

    > si torna allo scouting come mezzo privilegiato per fare attività di branca
    > eg (per la sfortuna di quei capi poco disposti ad acquisire competenza)


    Se non lo era più, non è per il sentiero che non funziona ma appunto per i
    capi (ma guarda un pò che novità)

    > il problema che mi pongo però è questo… quando il CG voterà a favore
    > ci sarà un passaggio progressivo o radicale? Io penso a tutti quei capi
    > che della sperimentazione non hanno seguito un fico secco anche se spero
    > che si passi subito a partire dall’anno prossimo.


    Io spero ce il CG prenda o ulteriore tempo e continui a sperimentare il
    nuovo sentiero con radicali modifiche, o se no che stracci completamente il
    documento del nuovo sentiero e aggiorni quello "vecchio".





  16. #16
    Panda Sornione Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > In meno di 100 parole:
    > si possono fare tutte le modifiche dell'universo mondo... se i capi non
    > sono competenti (non solo in senso strettamente tecnico...) il giocattolo)
    > non funziona!Punto. Il resto e' tutto chiacchere e distintivi... Siamo

    tutti
    > chiacchere e distintivi! (cit.)


    Caspita. Te ne sei andato dall'agesci perchè temevi che ti eleggessero capo
    tutto dell'agesci?
    Hai centrato il problema!
    Anche se, ammesso che il messaggio del nuovo sentiero sia realmente questo,
    cambiare potrebbe essere un modo per dire basta agli "educatori" (e ai
    sentieri modello psicodramma), e un si netto ai capi scout (con imprese nei
    boschi).

    BS
    G.



  17. #17
    zio Melo Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Estel" < ha scritto nel messaggio
    [..] Mi piacerebbe sentire la
    > voce di qualche CR sperimentatore.


    Posso? Nella mia prima vita (cit.! A chi la indovina un portatessera Agesci
    in regalo dal valore di 1 euro!) ero CR sperimentatore... anche se poi il
    mio rep non e' andato al CN :-(
    Ma questa e' un'altra storia - e non ho nessuna voglia di raccontarla - ;-)

    > So che è un discorso già preso, ma vorrei sapere con tutta sincerità

    quanti
    > pensano che sia necessario questo cambiamento e quanto sia positivo.


    Con tutta sincerita? :-\

    :-|

    OK!:-)


    In meno di 5000 parole
    Io col sentiero sperimentale mi sono divertito molto di piu', nel senso che
    ho potuto snellire parecchie cose (da sette filoni a tre aree... un sacco di
    seghe mentali in meno. Poi personalmente cercavo di calare nelle tre aree i
    4 punti di BP... un maledetto vizio che ho preso cacciando col mio
    branco... e non sono riuscito a smettere!

    > Vorrei che uscissero impressioni positive e negative.


    + da 7 filoni a tre aree. Tante scartoffie in meno!
    + da quattro tappe a tre tappe. Alzi la mano chi ha mai *veramente* creduto
    che si puo' essere responsabili prima che essere competenti. E se qualcuno
    lo crede davvero per favore mi spieghi come funziona... senza usare
    contorsioni da campo scuola!
    +Maggiore importanza alla vita di reparto. Imho un ragazzo va agli scout
    perche' vuole fare cose che non fa da nessuna altra parte... non per essere
    continuamente stressato su quello che fa fuori dagli scout (vedi, p.es. la
    meta '' migliorare il rensimento scolastico o "tenere in ordine la stanza'')

    - da 7 filoni a tre aree. Necessaria tanta fantasia e arte del capo in piu'!
    - da 4 tappe atre tappe. Cade il teorema 1 tappa/1 anno di reparto che tanto
    ha aiutato gli staff E/G degli ultimi dieci anni.
    - maggiore necessità di scouting. E questo si scontra con difficoltà
    oggettive - e' piu' difficile andare per boschi rispetto a dicei anni fa...
    se non altro perche' ci sono meno boschi! - e soggettive:domanda cattiva
    ;-> E' piu' facile per la staff E/G AGESCI media coordinare un'impresa di
    campismo e/o pioneristica o una di espressione e/o giornalismo?


    Inoltre ritengo che la sperimentazione sia stata seguita in maniera
    approssimativa dalla pattuglia larici... che dal mio punto di vista, ha
    fatto molta fumo... e basta.Imho totalmente assente... quindi molti
    sperimentatori hanno dovuto navigare totalmente a vista e in solitario... e
    questo non ci ha aiutato molto!
    Mettici i pure i tempi stretti e giungi alla conclusione che cambiare
    sarebbe quasi fare un salto nel buio.
    Quindi, dipendesse da me, io cambierei.
    Nota: e' la *mia* personale opinione. Non ho fatto la verifica finale con il
    reparto e non so alla fine cosa hanno concluso i ragazzi sulla
    sperimentazione.

    Magari bisognerebbe darsi un po' di tempo (altri quattro anni) per avere
    dei dati un po piu' consistenti...


    In meno di 100 parole:
    si possono fare tutte le modifiche dell'universo mondo... se i capi non
    sono competenti (non solo in senso strettamente tecnico...) il giocattolo)
    non funziona!Punto. Il resto e' tutto chiacchere e distintivi... Siamo tutti
    chiacchere e distintivi! (cit.)


    > Grazie )


    Prego!

    BS!

    --
    zio Melo
    ScoutTAG: Catania 3 (CT) (AGESCI) EX CR sperimentatore... ma semper scout!




  18. #18
    zio Melo Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Panda Sornione" > ha scritto nel messaggio
    [...]
    >
    > Caspita. Te ne sei andato dall'agesci perchè temevi che ti eleggessero

    capo
    > tutto dell'agesci?


    No. Vuoi sapere la verita? VIA COL FILMATO!

    VRRRRRRRRR!
    Interno Seat Marbella.Sera
    Un litigio qualunque a causa di una qualunque staff di emergenza che fa
    saltare l'ennesima serata romantica.

    zM- Amore devi capirmi... ho preso un impegno... e a me hanno insegnato che
    la mia parola ..
    LP- Lo so.. lo so LO SO! PONGONOILLOROONOREECCETERAECCETERA. ...ti prego
    risparmiami la sceneggiata. Io ti amo e voglio sposarti. Aspettero'.
    (sospira)
    Ma appena ti scade il contratto...
    zM- Mandato.
    LP NON MI INTERROMPERE,RAZZO!
    zM- Scusa.
    LP- ZITTO HO DETTO! Appena ti scade il mandato, te ne esci.Del tutto.
    zM - Ma..
    LP- Niente unita'.
    zM- Ma..
    LP- Niente zona.
    zM- Ma...
    LP- Niente logistica.
    zM - Ma...
    LP- Niente Censimento. Niente di niente.
    Per sei anni sei stato piu' loro che mio. Adesso ti voglio in esclusiva. Per
    cinque anni.
    zM- Tre.
    LP- Ho detto cinque. E me lo devi promettere :->
    zM- Gulp! :-| D'accordo... ma l'anno prossimo ci sarebbe il CN...
    LP- FANCUBO IL CN!!!! IO VOGLIO DEI FIGLI DA TE!
    zM - ... cinque anni!
    LP- Me lo prometti?
    zM- Io ti AMO!
    LP - Allora?
    zM - ...prometto.
    LP - Bene. Adesso firma qui. E qui. E qui. Poi spostati che devo staccare il
    registratore e fare il segnale convenuto ai testimoni oculari che ho fatto
    imboscare qui intorno.
    zM - :-(


    Dissolvenza in nero
    [...]

    Inoltre volevo fare altre cose.
    E volevo farle bene... come mi hanno insegnato negli scout. Devo dire che la
    bambina mi e' venuta proprio niente male... considerando che era la prima
    volta !

    > Hai centrato il problema!


    Bella forza! Praticamente ce l'hanno detto i ragazzi (vedi i famosi
    risultati del sondaggio sugli abbandoni in E/G)

    > Anche se, ammesso che il messaggio del nuovo sentiero sia realmente

    questo,
    > cambiare potrebbe essere un modo per dire basta agli "educatori" (e ai
    > sentieri modello psicodramma), e un si netto ai capi scout (con imprese

    nei
    > boschi).


    Credo che l'aspetto cerebralmasturbatorio sia così profondamente radicato e
    diffuso nell'AGESCI da rendere il NS una misura inefficace. Io ritengo che
    una soluzione a breve termine non sia attuabile. Nel lungo termine (piano
    piano si prende la scimmia), vedo nel calo dei censiti un raggio di
    speranza.... Meno massa piu' selezione, maggiore qualita'. E pazienza per
    chi la proposta non potra' viverla.L'AGESCI non puo' e non deve cambiare il
    mondo... deve solo sforzarsi di lasciarlo un po' migliore di come l'ha
    trovato. Ma solo un po'.
    BS!
    --
    zM




  19. #19
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "zio Melo" ha scritto nel messaggio


    > Poi personalmente cercavo di calare nelle tre aree i
    > 4 punti di BP... un maledetto vizio che ho preso cacciando col mio
    > branco... e non sono riuscito a smettere!


    Cosa sacrosanta che molti CR hanno fatto, ma errata perchè tu in questo caso
    non hai fatto la sperimentazione cosi come la chiedevano.
    Hai comunicato alla pattuglia Larici la tua "personale" modifica? Se si ti
    hanno risposto? e cosa?
    In puglia un gruppo che ha seguito alla lettera la sperimentazione nell'arco
    di un anno e mezzo è passato da avere 30 EG ad averne 20...qualcosa vorrà
    dire (il gruppo dell'incaricato reigonale alla branca EG)

    > + da 7 filoni a tre aree. Tante scartoffie in meno!


    Bah, sicuramente dipende molto dai modi di fare!

    > + da quattro tappe a tre tappe. Alzi la mano chi ha mai *veramente*

    creduto
    > che si puo' essere responsabili prima che essere competenti.


    Beh nessuno, ma nel vecchio sentiero si parlavaa chiare lettere di essere
    responsabili di se. Essere "responsabili di altre persone" non toccava certo
    al ragazzo di I Tappa. Comunque forse quella della competenza prima della
    responsabilità è l'unica cosa su cui sono daccordo )

    > +Maggiore importanza alla vita di reparto. Imho un ragazzo va agli scout
    > perche' vuole fare cose che non fa da nessuna altra parte... non per

    essere
    > continuamente stressato su quello che fa fuori dagli scout (vedi, p.es.

    la
    > meta '' migliorare il rensimento scolastico o "tenere in ordine la

    stanza'')

    Beh gli obiettivi extra-associativi io li reputo molto importanti. E non
    credo si tratti di stressare, ma di interessarsi e mediare talvolta tra il
    ragazzo e la famiglia. Limitare le mete e gli obiettivi a ciò che si fa o
    non si fa a livello di reparto credo che voglia dire perdere molto di quello
    che realmente lo scoutismo possa dare per far diventare un ragazzo un buon
    cittadino.

    > - da 7 filoni a tre aree. Necessaria tanta fantasia e arte del capo in

    piu'!

    Che in questo preciso momento storico dell'associazione secondo me manca,
    ahimè!

    > - da 4 tappe atre tappe. Cade il teorema 1 tappa/1 anno di reparto che

    tanto
    > ha aiutato gli staff E/G degli ultimi dieci anni.


    Dai non cade nessun teorema si passerebbe da un sistema a 4 tappe ad uno a 4
    tappe (il tappone sono due tappe con anche due distintivi diversi)

    > - maggiore necessità di scouting. E questo si scontra con difficoltà
    > oggettive - e' piu' difficile andare per boschi rispetto a dicei anni

    fa...
    > se non altro perche' ci sono meno boschi! - e soggettive:domanda cattiva
    > E' piu' facile per la staff E/G AGESCI media coordinare un'impresa di
    > campismo e/o pioneristica o una di espressione e/o giornalismo?


    Personalmente la prima chehai detto.
    Cmq la mancanza di scouting sta più nella mancanza di preparazione tecnica
    dei capi, non perchè il sentiero attuale non ci da i mezzi per farlo vivere

    > Inoltre ritengo che la sperimentazione sia stata seguita in maniera
    > approssimativa dalla pattuglia larici... che dal mio punto di vista, ha
    > fatto molta fumo... e basta.


    Sei stato molto ottimista nell'usare il termine "approssimativa", di pure
    che per il 90% se ne sono sbattutti

    >Imho totalmente assente... quindi molti
    > sperimentatori hanno dovuto navigare totalmente a vista e in solitario...

    e
    > questo non ci ha aiutato molto!
    > Mettici i pure i tempi stretti e giungi alla conclusione che cambiare
    > sarebbe quasi fare un salto nel buio.


    Concordo pienamente


    > Quindi, dipendesse da me, io cambierei.


    ????
    Faresti sto salto nel buio? non sarebbe il caso di prolungare il tutto, nel
    senso cercare altri reparti che sperimentino, allungare un pò la
    sperimentazione, e cercare di formare un pattuglia (o più) che segua i
    reparti sperimentatori in modo continuo?

    > Magari bisognerebbe darsi un po' di tempo (altri quattro anni) per avere
    > dei dati un po piu' consistenti...


    FANTASTICO, cosi si potrebbe seguire l'evoluzione completa, nel senso
    seguire il sentiero del ragazzo (col nuovo metodo) da quando entra a quando
    passa in noviziato!

    > In meno di 100 parole:
    > si possono fare tutte le modifiche dell'universo mondo... se i capi non
    > sono competenti (non solo in senso strettamente tecnico...) il giocattolo)
    > non funziona!Punto. Il resto e' tutto chiacchere e distintivi... Siamo

    tutti
    > chiacchere e distintivi! (cit.)


    Ahhhh le donne, abbiamo perso un guru dello scoutismo per causa di una donna
    ;-))

    Estel




  20. #20
    zio Melo Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Estel" ha scritto nel messaggio

    >
    > > Poi personalmente cercavo di calare nelle tre aree i
    > > 4 punti di BP...

    >
    > Cosa sacrosanta che molti CR hanno fatto, ma errata perchè tu in questo

    caso
    > non hai fatto la sperimentazione cosi come la chiedevano.


    Allora avevo capito male. Io credevo che applicare l'arte del capo fosse
    concesso nella sperimentazione del nuovo sentiero.
    In ogni caso io credevo,forse sbagliando, che i 4 punti di BP fossero in
    ogni caso intrinsechi nell'applicazione del metodo scout.
    Se poi molti non l'hanno trovato scritto nei documenti e non li hanno
    applicati... meglio che le loro unita' chiudano!


    > Hai comunicato alla pattuglia Larici la tua "personale" modifica?



    Certo.


    >Se si ti
    > hanno risposto?


    No. Perlomeno non fino ad ora

    > > + da 7 filoni a tre aree. Tante scartoffie in meno!

    >
    > Bah, sicuramente dipende molto dai modi di fare!


    Certo. Fatto sta che quando ero IAB EG nella mia zona, tutti gli staff
    lamentavano grosse difficolta' nel trovare una meta filonex ongi E/G...
    quindi nell'applicare alla lettera il Metodo. Poi molti ricorrvano a degli
    escamotage... ma non credo che lo comunicassero al Centrale! E lo stesso
    vento l'ho sentito soffiare al convegno di bracciano. Magari una vecchia
    volpe come te riesce a gestire 7 filoni con una mano legata dietro la
    schiena, ma quando io ero un giovane CR in una giovane staff sangue, sudore
    e lacrime ne abbiamo buttato parecchio per avere un minimo di risultato


    > Beh nessuno, ma nel vecchio sentiero si parlavaa chiare lettere di essere
    > responsabili di se. Essere "responsabili di altre persone"


    Certo. E l'Iraq non e' una zona di Guerra. Gli Stati Uniti l'hanno detto
    chiaramente (Lo so ...Potevo fare una battuta migliore... ma vuoi mettere
    l'occasione per scatenare un bel Flame?
    Seriamente.
    Imho Un E/G non viene agli scout per /imparare ad essere reponsabile di sè/.
    Vuole imparae ad *accendere il fuoco con la legna bagnata*
    Che nel frattempo diventi responsabile di se' deve interessare i suoi capi,
    non lui.


    > Beh gli obiettivi extra-associativi io li reputo molto importanti.[...]
    > Limitare le mete e gli obiettivi a ciò che si fa o
    > non si fa a livello di reparto credo che voglia dire perdere molto di

    quello
    > che realmente lo scoutismo possa dare per far diventare un ragazzo un buon
    > cittadino.


    Certo.Ma quanti ragazzi credi che rimarrebbero se in sede appendesimo un
    cartello con la scritta: Qui si formano buoni cittadini!
    Il problema e' che si e' caduti nell'estremo opposto,,snaturando la proposta
    scout!
    Io ho sempre pensato che se lo scautismo e' ben proposto, il terreno e'
    buono (gli scout possono fare ben poco se in famiglia si ricevono
    controtestimonianze, imho) e si ha una gran botta di cubo, la legge e la
    promessa vengono applicate nel quotidiano, senza bisogno di porre mete e
    obbiettivi. Almeno con me da ragazzo ha funzionato così. E con i miei
    ragazzi a volte funzionava.
    Controllare le pagelle dei ragazzi o chiedere ai genitori chi apparecchia
    la tavola a casa mi e' sempre sembrato stupido, oltre che inutile.

    > Che in questo preciso momento storico dell'associazione secondo me manca,
    > ahimè!


    Che soluzione proponi? Io tempo fa lanciai la provocazione del brevetto a
    termine...
    [...]
    >
    > Dai non cade nessun teorema si passerebbe da un sistema a 4 tappe ad uno a

    4
    > tappe (il tappone sono due tappe con anche due distintivi diversi)ù


    No.Almeno non nella mia personale interpretazione della sperimentazione E/G


    [...]
    > > E' piu' facile per la staff E/G AGESCI media coordinare un'impresa di
    > > campismo e/o pioneristica o una di espressione e/o giornalismo?

    >
    > Personalmente la prima chehai detto.


    Io non ho chiesto a te.Ho chiesto alla staff Agesci media.
    Composta da un 50% di gente oggettivamente incapace di montare una tenda e
    dormirci dentro comodamente.

    [..]
    > Ahhhh le donne, abbiamo perso un guru dello scoutismo per causa di una

    donna

    Tranquillo.
    Tra breve sara' disponibile nelle rivendite scout '' Il Reparto secondo zio
    Melo''.
    A chi e' capace di scrivere correttamente il proprio scouTAG un kit per la
    manutenzione del cappellone in omaggio.
    --
    zM



  21. #21
    trullox Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > Va beh, è vero, ma non credo che vadano tolte, anzi forse andrebbero
    > valorizzate ancora di più queste specialità "antiche"


    nessuno le vuole togliere, solo che se ci sono queste, a maggior ragione
    conviene metterne altre.

    > C'è Informatico da una vita oramai


    cè la specialità, ma non il brevetto specifico, o cmq un brevetto più
    diciamo "tecnologico"

    --
    trullox )
    Canguro Timidone

    ScoutTag: Perugia 4 (PG) (AGESCI) Aiuto Capo Reparto - Tirocinante



  22. #22
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "zio Melo" ha scritto nel messaggio


    > Allora avevo capito male. Io credevo che applicare l'arte del capo fosse
    > concesso nella sperimentazione del nuovo sentiero.
    > In ogni caso io credevo,forse sbagliando, che i 4 punti di BP fossero in
    > ogni caso intrinsechi nell'applicazione del metodo scout.


    Zio Melo molti non l'hanno trovato scritto nei documenti, perchè nei
    documenti non c'era e nella sperimentazione non era previsto. Credo anch'io,
    e credo che lo credano tutti che i 4 punti di BP siano intrinsechi per
    nell'applicazione del metodo, ma in esta sperimentazione specifica sono
    stati tolti volutamente e quindi utilizzarli ha reso sicuramente "migilore
    la vita" nel tuo reparto e in tutti quelli che li hanno utilizzati, ma
    falsato la sperimentazione.
    Ripeto sono stati eliminati volutamente nella sperimentazione.

    > Se poi molti non l'hanno trovato scritto nei documenti e non li hanno
    > applicati... meglio che le loro unita' chiudano!


    Questa affermazione, forse, te la potevi risparmiare! Non credo che questi
    capi abbiamo colpe, per aver seguito alla lettera qualcosa che gli veniva
    dall'alto. Ti posso assicurare che hanno trovato molte, anzi moltissime
    difficolta per "tenerli fuori"

    > Certo. Fatto sta che quando ero IAB EG nella mia zona, tutti gli staff
    > lamentavano grosse difficolta' nel trovare una meta filonex ongi E/G...
    > quindi nell'applicare alla lettera il Metodo. Poi molti ricorrvano a degli
    > escamotage... ma non credo che lo comunicassero al Centrale! E lo stesso
    > vento l'ho sentito soffiare al convegno di bracciano. Magari una vecchia
    > volpe come te riesce a gestire 7 filoni con una mano legata dietro la
    > schiena, ma quando io ero un giovane CR in una giovane staff sangue,

    sudore
    > e lacrime ne abbiamo buttato parecchio per avere un minimo di risultato


    Non ho detto che riesco a farlo con una mano legata dietro la schiena, ho
    detto solo che li utilizzo e cerco di utilizzarli al meglio e questo vuol
    dire anche sputare sangue e restare intere serata a cervellarsi e a sudare.
    Ma da quello che mi dici mi sorge un'altra domanda: Realmente cambiamo il
    sentiero per i ragazzi, perchè questo non si adatta più alle loro esigenze o
    per noi capi che non riusciamo più a gestirlo?

    > Seriamente.
    > Imho Un E/G non viene agli scout per /imparare ad essere reponsabile di

    sè/.
    > Vuole imparae ad *accendere il fuoco con la legna bagnata*
    > Che nel frattempo diventi responsabile di se' deve interessare i suoi

    capi,
    > non lui.


    Quindi?

    > Certo.Ma quanti ragazzi credi che rimarrebbero se in sede appendesimo un
    > cartello con la scritta: Qui si formano buoni cittadini!
    > Il problema e' che si e' caduti nell'estremo opposto,,snaturando la

    proposta
    > scout!


    Esagerato!!!

    > Io ho sempre pensato che se lo scautismo e' ben proposto, il terreno e'
    > buono (gli scout possono fare ben poco se in famiglia si ricevono
    > controtestimonianze, imho) e si ha una gran botta di cubo, la legge e la
    > promessa vengono applicate nel quotidiano, senza bisogno di porre mete e
    > obbiettivi. Almeno con me da ragazzo ha funzionato così. E con i miei
    > ragazzi a volte funzionava.


    Bene...

    > Controllare le pagelle dei ragazzi o chiedere ai genitori chi apparecchia
    > la tavola a casa mi e' sempre sembrato stupido, oltre che inutile.


    Tieni fuori ciò che i ragazzi fanno "senza uniforme" dalla PP del ragazzo?
    Come fai a verificare che i ragazzi mettino in pratica la legge scout?

    > Che soluzione proponi? Io tempo fa lanciai la provocazione del brevetto a
    > termine...


    Io propongo al centrale di concentrarsi più sulla formazione capi invece di
    farsi le pippe sul sentiero eg, sulla camicia a maniche corte o sul
    cappellone verde.
    Come hai detto tu stesso, se c'è un buon capo non ha importanza che il
    sentiero sia a 3 o 4 o 25 tappe. Il metodo funziona!!


    > No.Almeno non nella mia personale interpretazione della sperimentazione

    E/G
    >


    Potrei risponderti "Io non ho chiesto a te" :-)) Sempre punti di vista, ma
    il problema sta sempre nel capo non nel sentiero!


    > Io non ho chiesto a te.Ho chiesto alla staff Agesci media.
    > Composta da un 50% di gente oggettivamente incapace di montare una tenda e
    > dormirci dentro comodamente.


    Il problema non è certo del sentero EG, però!!

    > Tranquillo.
    > Tra breve sara' disponibile nelle rivendite scout '' Il Reparto secondo

    zio
    > Melo''.
    > A chi e' capace di scrivere correttamente il proprio scouTAG un kit per

    la
    > manutenzione del cappellone in omaggio.



    :-))



  23. #23
    zio Melo Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "Estel" ha scritto nel messaggio
    [...]

    > Ripeto sono stati eliminati volutamente nella sperimentazione.


    Chi te lo ha detto? io non ho i documenti sottomano, ma questa cosa mi
    giunge nuova.Del tutto.
    E anche alquanto assurda, onestamente.
    Non e' che forse ho capito male e tu volevi dire che si e' scelto
    *volutamente* di fare riferimento alle 3 aree piuttosto che ai 4 punti?
    Questo non significa eliminarli!

    [...]

    > Questa affermazione, forse, te la potevi risparmiare! Non credo che questi
    > capi abbiamo colpe, per aver seguito alla lettera qualcosa che gli veniva
    > dall'alto. Ti posso assicurare che hanno trovato molte, anzi moltissime
    > difficolta per "tenerli fuori"


    E ti credo! Pero' te lo chiedo di nuovo: Dove era scritto che bisognava
    eliminare i 4 punti?
    >[...]


    >[...]

    Realmente cambiamo il
    > sentiero per i ragazzi, perchè questo non si adatta più alle loro esigenze

    o
    > per noi capi che non riusciamo più a gestirlo?


    Imho una cosa non esclude l'altra. Il fatto che uno strumento possa
    funzionare bene (anche se a quanto pare risulta difficile per molti) non
    esclude a priori che si possa migliorarlo. E dal mio personale pdv il NS mi
    consente di ottenere gli stessi risultati con uno sforzo minore... Poi non
    so se la mia considerazione rispecchi l'idea generale di tutti gli
    sperimentatori. Che sarebbe ora si decidessero a intervenire anche loro...


    > > Imho Un E/G non viene agli scout per /imparare ad essere reponsabile di

    > sè/.
    > > Vuole imparae ad *accendere il fuoco con la legna bagnata*
    > > Che nel frattempo diventi responsabile di se' deve interessare i suoi

    > capi,
    > > non lui.


    > Quindi?


    Quindi imho scoperta>>competenza>>responsabilita' per un E/G
    e' molto piu' immediato che non scoperta >>responsabilita>>
    competenza>>animazione.
    E se non siete d'accordo me lo dovete dimostrare

    >
    > Tieni fuori ciò che i ragazzi fanno "senza uniforme" dalla PP del ragazzo?


    Sigh. Ancora una volta mi sono spiegato male.
    Non esiste imho in uniforme-senza uniforme. Esiste un E/G che ha promesso di
    osservare la Legge.
    Se piace a Dio per sempre.
    Ma per prendere un pesce devi usare l'esca che piace a lui. Quindi e'
    meglio, imho porre degli obiettivi tipo:
    ''avere cura del materiale di Squadriglia'' piuttosto che ''tenere in
    ordine la stanza''.
    Non credo che un ragazzo/a che sia un buon magazziniere possa essere
    disordinato... a meno che non sia schizofrenico!

    > Come fai a verificare che i ragazzi mettino in pratica la legge scout?


    Lo chiedo a loro.
    Gli faccio notare quando mi accorgo che questo non succede.
    E magari ci prendiamo degli impegni reciproci... degli accordi
    tra gentiluomini. Ma le cose ''ufficiali'', imho e' meglio limitarle al
    reparto.

    >
    > > Che soluzione proponi? Io tempo fa lanciai la provocazione del brevetto

    a
    > > termine...

    >
    > Io propongo al centrale di concentrarsi più sulla formazione capi invece

    di
    > farsi le pippe sul sentiero eg, sulla camicia a maniche corte o sul


    In pratica allora e' la stessa cosa... )
    >

    [...]
    >
    > Il problema non è certo del sentero EG, però!!

    Io non ho mai detto questo. E sfido chiunque a dimostrare il contrario.
    Questo pero' non vuol dire che consideri il Nuovo sentiro peggiore
    dell'attuale. La mia personale sensazione e' che con i dovuti aggiustamenti
    , si potrebbe lavorare molto meglio tutti.
    Ma qui il problema diventa di altro tipo e sarebbe molto lungo da trattare.
    Imho bisognerebbe dare la possibilita' agli sperimentatori che vogliono
    continuare di farlo di continuare.. ma niente di piu'.

    E qui prometto di tacere per un poco... magari qualche altro sperimentatore
    ha qualcosa da scrivere in proposito!


    --
    zio Melo
    ScoutTAG: Catania 3 (CT) (AGESCI) EX CR Sperimentatore



  24. #24
    Estel Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG


    "zio Melo" ha scritto nel messaggio

    > Chi te lo ha detto? io non ho i documenti sottomano, ma questa cosa mi
    > giunge nuova.Del tutto.
    > E anche alquanto assurda, onestamente.
    > Non e' che forse ho capito male e tu volevi dire che si e' scelto
    > *volutamente* di fare riferimento alle 3 aree piuttosto che ai 4 punti?
    > Questo non significa eliminarli!


    No non hai capito male, non è che sono stati cancellati dalla storia dello
    scoutismo, ma non sono assolutamenti menzionati e non era prevvisto il loro
    utilizzo nel nuovo sentiero. Sarebbero appunto stati sostituiti dalle tre
    aree. Hai letto Gli atti preparatori al CG 2004 dove appunto si parla di
    questo problema?
    Cito testualmente
    "[...] le tre aree educative appaiono scarsamente pratiche, a differenza dei
    quattro punti di BP. Tali considerazioni sembrano stimolare una nuova
    riflessione su un ritorno ai quattro punti di BP"
    Chiaro? Poi nell'attuale sentiero i 4 punti di BP vengono menzionati, in
    quello sperimentato non se ne parla.
    Conferma di quest'assurdità l'ho avuta durante l'Assemblea regionale dagli
    IAB EG, che hanno sottolineato più volte questa cosa!
    Fidati non ho motivi per dirti balle )

    > E ti credo! Pero' te lo chiedo di nuovo: Dove era scritto che bisognava
    > eliminare i 4 punti?


    Zioooooooooooo, non c'era scritto che tu li dovevi eliminare, ma
    semplicemente nel documento della sperimentazione non era scritto che dovevi
    utilizzarli, a differenza dell'attuale sentiero.
    Ci siamo chiariti? Penso di si )

    > Imho una cosa non esclude l'altra. Il fatto che uno strumento possa
    > funzionare bene (anche se a quanto pare risulta difficile per molti) non
    > esclude a priori che si possa migliorarlo. E dal mio personale pdv il NS

    mi
    > consente di ottenere gli stessi risultati con uno sforzo minore... Poi non
    > so se la mia considerazione rispecchi l'idea generale di tutti gli
    > sperimentatori. Che sarebbe ora si decidessero a intervenire anche loro...
    >


    Sono daccordo su ben 2 cose (sto esagerando)
    1. Che uno strumento che funziona bene può essere (anzi deve essere)
    migliorato (allora perchè cambiarlo e non migliorarlo tipo: prima la
    competenza e poi la responsabilità)
    2. Che altri sperimentatori decidesseto di intervenire

    > Quindi imho scoperta>>competenza>>responsabilita' per un E/G
    > e' molto piu' immediato che non scoperta >>responsabilita>>
    > competenza>>animazione.
    > E se non siete d'accordo me lo dovete dimostrare


    Personalmente sono daccordo, anche se (Cosa già detta) la responsabiltà, o
    meglio la teppa della responsabilità è intesa in maniera differente nei due
    sentieri.
    Ma se è una questione di parole, di comunicazione con i ragazzi, si cambino
    le parole non tutto il sentiero

    > Sigh. Ancora una volta mi sono spiegato male.


    Può essere che anch'io sia un pò tarato e non capisca...

    > Non esiste imho in uniforme-senza uniforme. Esiste un E/G che ha promesso

    di
    > osservare la Legge.
    > Se piace a Dio per sempre.
    > Ma per prendere un pesce devi usare l'esca che piace a lui. Quindi e'
    > meglio, imho porre degli obiettivi tipo:
    > ''avere cura del materiale di Squadriglia'' piuttosto che ''tenere in
    > ordine la stanza''.
    > Non credo che un ragazzo/a che sia un buon magazziniere possa essere
    > disordinato... a meno che non sia schizofrenico!


    Ok allora siamo daccordo! Avevo capito male

    > Lo chiedo a loro.
    > Gli faccio notare quando mi accorgo che questo non succede.
    > E magari ci prendiamo degli impegni reciproci... degli accordi
    > tra gentiluomini. Ma le cose ''ufficiali'', imho e' meglio limitarle al
    > reparto.


    Anche qui siamo daccordo...


    > In pratica allora e' la stessa cosa... )


    Ma si che siamo daccordo, sperimentiamo ed investiamo di più sulla
    formazione capi (è inutile è il mio pallino fisso). Avrei in futuro capi più
    preparati in grado di far vivere ai propri ragazzi uno scoutismo di alto
    livello.

    > Io non ho mai detto questo. E sfido chiunque a dimostrare il contrario.
    > Questo pero' non vuol dire che consideri il Nuovo sentiro peggiore
    > dell'attuale. La mia personale sensazione e' che con i dovuti

    aggiustamenti
    > , si potrebbe lavorare molto meglio tutti.


    Era solo una mia affermazione.
    No, forse non lo sarà o forse si, ma se i problemi sono altri (i capi)
    perchè la prendiamo sempre alla lontana?
    Cmq torniamo al setiero e alla sperimentazione...



  25. #25
    Panda Sornione Guest

    Re: Nuovo sentiero di Branca EG

    > Ma si che siamo daccordo, sperimentiamo ed investiamo di più sulla
    > formazione capi (è inutile è il mio pallino fisso). Avrei in futuro capi

    più
    > preparati in grado di far vivere ai propri ragazzi uno scoutismo di alto
    > livello.


    Sai che non ricordo però cosa intendi per investire di più (oltre ad
    investirne fisicamente alcuni)?
    Concretamente che proporresti?

    BS
    G.



Similar Threads

  1. Nuovo sentiero Frassati in Emilia Romagna
    By Luan in forum it.sport.montagna
    Replies: 7
    Last Post: 05-04-2010, 02:21 PM
  2. Branca Menta o Branca mente?
    By Esprit in forum it.sport.calcio.inter-fc
    Replies: 2
    Last Post: 09-03-2008, 06:44 PM
  3. Info su sentiero Olivato (dal post sul sentiero dei Mede al Tudaio)
    By LittlePoorBoy in forum it.sport.montagna
    Replies: 6
    Last Post: 05-30-2006, 08:45 PM
  4. sentiero in EG
    By trullox in forum it.sociale.scout
    Replies: 2
    Last Post: 01-19-2004, 11:41 PM
  5. sentiero sosat
    By Kardy in forum it.sport.montagna
    Replies: 2
    Last Post: 09-05-2003, 09:33 AM

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
If you are still using perl webstats, then give GoStats a try.  It's free.