+ Reply to Thread
Results 1 to 6 of 6

Thread: Esofagite

  1. #1
    alcor Guest

    Esofagite

    Buon giorno a tutti
    Gradirei cortesemente postare la presente domanda:
    I succhi gastrici che, a causa di incontinenza del Cardias,
    risalgono nell'Esofago possono. a lungo andare, causare
    delle erosioni o ulcere o addirittura tumori a quest'ultimo ?

    Grazie infinite, Gino

    PS. Erosione ed ulcera sono la stessa cosa in gastroenterologia?



  2. #2
    massi1 Guest

    Re: Esofagite

    Non sono medico ma da malato di esofagire da reflusso posso rispondere in
    base all'esperienza:

    > delle erosioni o ulcere o addirittura tumori a quest'ultimo ?

    Si per le prime due. L'esofagite, se non trattata, puo' degenerare in
    esofago di barrett in cui il tessuto dell'esofago cambia. L'esofago di
    barrett e' in stretta correlazione con la possibilitÓ che si trasformi in
    tumore. Se individuato per tempo si puo' pero' curare.





    > PS. Erosione ed ulcera sono la stessa cosa in gastroenterologia?

    La definizione esatta non la conosco ma direi che l'erosione e' uno stato
    in cui solo lo sttao superficiale e' corroso mentre l'ulcera e' un buco.
    Nel caso dell'esofagite da reflusso difficilmente si arriva ad un ulcera
    (che sarebbe incredibilmente dolorosa).



    --

    questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
    http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse.newsland.it


  3. #3
    David Guest

    Re: Esofagite

    Mi permetto di aggiungere che il reflusso gastro-esofageo non Ŕ sempre
    correlato ad una incompetenza del cardias o pi¨ in generale ad una
    condizione anatomica.
    Molti casi di reflusso non sono riferibili ad alcuna condizione
    anatomica. In questi casi, a mio avviso, si tratta spesso di sintomi
    "nervosi".


  4. #4
    alcor Guest

    Re: Esofagite


    "David" <doc.doc.invalid> ha scritto nel messaggio
    news:mn.c4d97d5ab5ea251f.36855.doc.invalid...
    > Mi permetto di aggiungere che il reflusso gastro-esofageo non Ŕ sempre
    > correlato ad una incompetenza del cardias o pi¨ in generale ad una
    > condizione anatomica.
    > Molti casi di reflusso non sono riferibili ad alcuna condizione anatomica.
    > In questi casi, a mio avviso, si tratta spesso di sintomi "nervosi".


    L'incontinenza del cardias, con esofagite di classe "A" e' stata
    diagnosticata mediante gastroscopia,
    con l'aggiunta di gastropatia di aspetto cronico.
    Quali sono le terapie pi¨ mirate ? farmacologiche, dieta rigorosa, o
    chirurgia?

    Grazie ad entrambi per le vostre gentili risposte, Gino



  5. #5
    David Guest

    Re: Esofagite

    >
    > L'incontinenza del cardias, con esofagite di classe "A" e' stata
    > diagnosticata mediante gastroscopia,
    > con l'aggiunta di gastropatia di aspetto cronico.
    > Quali sono le terapie pi¨ mirate ? farmacologiche, dieta rigorosa, o
    > chirurgia?


    Io ho un'ernia iatale e ho iniziato ad avere sintomi a 18 anni.
    Non Ŕ che l'ernia iatale Ŕ "comparsa" a 18 anni, questo per
    sottolineare ancora che sono spesso un insieme di cause...
    Per le terapie si va dagli antiacidi, tipo maloox o gaviscon
    (quest'ultimo secondo me pi¨ efficace) alla ranitidina (es. zantac 300,
    ranidil...) che hanno una maggioe efficacia perchŔ non sono solo dei
    tamponi.
    E infine i pi¨ efficaci sono gli inibitori di pompa protonica tipo
    pariet, pantorc o lucen.
    Con questi ultimi farmaci la produzione acida gastrica viene
    praticamente azzerata, puoi anche fare colazione col liquore...se ti
    piace...
    Per la chirurgia non sempre Ŕ risolutiva e soprattutto se si controlla
    bene la situazione con una terapia medica, senza esserne schiavi
    intendo, non ne vedo la necessitÓ.
    Un esame importante Ŕ la ph-metria delle 24h, importante e oggettivo,
    solo che i sintomi cambiano molto da periodo a periodo...
    Io non sono gastroenterologo...mi occupo d'altro...il tuo medico, se Ŕ
    un buon medico, saprÓ anche indirizzarti dalla parte giusta.

    Ciao!


  6. #6
    Help Guest

    Re: Esofagite

    > Per la chirurgia non sempre Ŕ risolutiva e soprattutto se si controlla
    > bene la situazione con una terapia medica, senza esserne schiavi intendo,
    > non ne vedo la necessitÓ.
    > Un esame importante Ŕ la ph-metria delle 24h, importante e oggettivo, solo
    > che i sintomi cambiano molto da periodo a periodo...
    > Io non sono gastroenterologo...mi occupo d'altro...il tuo medico, se Ŕ un
    > buon medico, saprÓ anche indirizzarti dalla parte giusta.


    rispondo da operato per ernia iatale.
    Nel mio caso Ŕ stato risolutore e non ho mai pi¨ preso farmaci antiacidi
    Ogni caso va preso in considerazione singolarmente ma nel mio caso (28 anni
    controllo ottimo con i farmaci) non me la sentivo di avere
    la schiavit¨ delle pasticche per tutta la vita e mi sono rivolto ad un
    chirurgo che non ci ha pensato 2 volte e come se fosse la cosa
    pi¨ facile del mondo dopo 3 settimane miha operato: e devo dire con
    ottimissimi risultati.

Similar Threads

  1. Esofagite trattamento
    By enjoyteam in forum it.annunci.commerciali
    Replies: 0
    Last Post: 07-27-2009, 06:11 PM
  2. esofagite ed omocisteina
    By massimo in forum it.salute
    Replies: 0
    Last Post: 05-03-2008, 12:36 PM
  3. esofagite da reflusso
    By in forum it.scienza.medicina
    Replies: 2
    Last Post: 09-30-2004, 01:19 PM
  4. Levopraid per esofagite
    By Lisandro in forum it.scienza.medicina
    Replies: 0
    Last Post: 07-09-2004, 04:50 PM
  5. sintomi esofagite
    By Massimiliano in forum it.scienza.medicina
    Replies: 15
    Last Post: 09-06-2003, 10:25 PM

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
If you are still using perl webstats, then give GoStats a try.  It's free.