+ Reply to Thread
Results 1 to 6 of 6
  1. #1
    Marco F Guest

    servitù pozzo sottratta

    Fino a 5 anni fà nel nostro condominio non avevamo l'allaccio all'acqua
    corrente. Abbiamo sempre usufruito di un pozzo, situato nel terreno
    adiacente, da cui estraevamo l'acqua con una pompa elettrica. Nel contratto
    di acquisto di ogni appartamento è prevista la servitù del pozzo.

    Ora tale terreno è stato acquistato da una persona esterna che insieme a
    tale terreno ha comprato anche 2 garages diventando così a tutti gli effetti
    un condomino ( a quanto pare, infatti partecipa a tutte le riunioni ed ha
    diritto di voto). Ora senza nessuna delibera dell'assemblea di condominio,
    di sua iniziativa, ha chiuso il passaggio verso il pozzo e conevrtito il
    pozzo in modo che lui possa essere l'unico ad attingere l'acqua, tra l'altro
    utilizzando la nostra pompa (comprata da noi).

    Ci chiediamo:

    è regolare quello che ha fatto?
    dovrebbe consentire il passaggio fino al pozzo?
    possiamo obbligarlo a riportare tutto allo stato originario?

    Lui sostiene che non ci spetta più la servitù perchè ormai abbiamo
    l'allaccio all'acqua corrente.

    Quanto meno si potrebbe denunciare per il furto della pompa?

    Grazie per ogni eventuale suggerimento



  2. #2
    blindonet Guest

    Re: servitù pozzo sottratta

    Marco F wrote:
    > Fino a 5 anni fà nel nostro condominio non avevamo l'allaccio all'acqua
    > corrente. Abbiamo sempre usufruito di un pozzo, situato nel terreno
    > adiacente, da cui estraevamo l'acqua con una pompa elettrica. Nel

    contratto
    > di acquisto di ogni appartamento è prevista la servitù del pozzo.


    tale servitù è trascritta in atto pubblico?



    > Ora tale terreno è stato acquistato da una persona esterna che insieme a
    > tale terreno ha comprato anche 2 garages diventando così a tutti gli

    effetti
    > un condomino ( a quanto pare, infatti partecipa a tutte le riunioni ed ha
    > diritto di voto). Ora senza nessuna delibera dell'assemblea di condominio,
    > di sua iniziativa, ha chiuso il passaggio verso il pozzo e conevrtito il
    > pozzo in modo che lui possa essere l'unico ad attingere l'acqua, tra

    l'altro
    > utilizzando la nostra pompa (comprata da noi).


    risulta da qualche documento che la pompa è d ivostra proprietà?

    mai sentito parlare di annessione?



    > Ci chiediamo:
    >
    > è regolare quello che ha fatto?
    > dovrebbe consentire il passaggio fino al pozzo?
    > possiamo obbligarlo a riportare tutto allo stato originario?


    dipende
    se la servitù è pubblica, potete richiedere ciò che è previsto nell'atto

    altrimenti non potete chiedere nulla


    >
    > Lui sostiene che non ci spetta più la servitù perchè ormai abbiamo
    > l'allaccio all'acqua corrente.


    irrilevante
    conta quanto stabilito in sede di concessione della servitù

    > Quanto meno si potrebbe denunciare per il furto della pompa?


    furto ?
    chi è il proprietario del terreno dove era posizionata la pompa?

    se il terreno è vostro potete denunciare il furto




  3. #3
    felix. Guest

    Re: servitù pozzo sottratta

    Marco F ha scritto:

    > Fino a 5 anni fà nel nostro condominio non avevamo l'allaccio all'acqua
    > corrente. Abbiamo sempre usufruito di un pozzo, situato nel terreno
    > adiacente, da cui estraevamo l'acqua con una pompa elettrica. Nel contratto
    > di acquisto di ogni appartamento è prevista la servitù del pozzo.


    Quindi regolarmente costituita dal costruttore unico proprietario.

    > Ora tale terreno è stato acquistato da una persona esterna che insieme a
    > tale terreno ha comprato anche 2 garages diventando così a tutti gli effetti
    > un condomino


    Allora perche' lo definisci esterno?

    ( a quanto pare, infatti partecipa a tutte le riunioni ed ha
    > diritto di voto).


    Ovvio se e' un condomino!


    Ora senza nessuna delibera dell'assemblea di condominio,

    Una delibera unanime di rinuncia?


    > di sua iniziativa, ha chiuso il passaggio verso il pozzo


    La servitu' prevedeva anche il passaggio di persone o solo
    della condotta adduttrice?


    e conevrtito il
    > pozzo in modo che lui possa essere l'unico ad attingere l'acqua, tra l'altro
    > utilizzando la nostra pompa (comprata da noi).



    Cioe' ha staccato la pompa dalla vostra condotta?
    Senza pagare la pompa?

    > Ci chiediamo:


    Invece di chiedervelo e visto che partecipa alle riunioni
    lo avete chiesto a lui?

    > è regolare quello che ha fatto?


    Da come la racconti tu,no!

    > dovrebbe consentire il passaggio fino al pozzo?


    Se non lo sapete voi! E poi a fare cosa?


    > possiamo obbligarlo a riportare tutto allo stato originario?


    Se ne avete diritto si!


    > Lui sostiene che non ci spetta più la servitù perchè ormai abbiamo
    > l'allaccio all'acqua corrente.


    Basta leggere bene l'atto costitutivo della servitu'
    perche' non lo fate?

    > Quanto meno si potrebbe denunciare per il furto della pompa?


    Questo mi lascia pensare che siete i primi a non essere
    convinti del vostro diritto sul pozzo.
    Perche' denunciarlo? Ne avete chiesta la restituzione?
    ciaofelix:-)







    --

    questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
    http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse.newsland.it



  4. #4
    felix. Guest

    Re: servitù pozzo sottratta

    blindonet ha scritto:

    > Marco F wrote:
    > > Fino a 5 anni fà nel nostro condominio non avevamo l'allaccio all'acqua
    > > corrente. Abbiamo sempre usufruito di un pozzo, situato nel terreno
    > > adiacente, da cui estraevamo l'acqua con una pompa elettrica. Nel

    > contratto
    > > di acquisto di ogni appartamento è prevista la servitù del pozzo.


    > tale servitù è trascritta in atto pubblico?


    Ho l'impressione che chiama servitu' un semplice diritto d' uso
    temporaneo!
    ciaofelix:-)




    --

    questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
    http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse.newsland.it



  5. #5
    blizzard Guest

    Re: servitù pozzo sottratta



    Marco F ha scritto:
    >
    > Fino a 5 anni fà nel nostro condominio non avevamo l'allaccio all'acqua
    > corrente. Abbiamo sempre usufruito di un pozzo, situato nel terreno
    > adiacente, da cui estraevamo l'acqua con una pompa elettrica. Nel contratto
    > di acquisto di ogni appartamento è prevista la servitù del pozzo.


    bisogna vedere se è una vera e propria servitù.

    >
    > Ora tale terreno è stato acquistato da una persona esterna che insieme a
    > tale terreno ha comprato anche 2 garages diventando così a tutti gli effetti
    > un condomino ( a quanto pare, infatti partecipa a tutte le riunioni ed ha
    > diritto di voto). Ora senza nessuna delibera dell'assemblea di condominio,
    > di sua iniziativa, ha chiuso il passaggio verso il pozzo e conevrtito il
    > pozzo in modo che lui possa essere l'unico ad attingere l'acqua, tra l'altro
    > utilizzando la nostra pompa (comprata da noi).
    >
    > Ci chiediamo:
    >
    > è regolare quello che ha fatto?


    no.

    > dovrebbe consentire il passaggio fino al pozzo?
    > possiamo obbligarlo a riportare tutto allo stato originario?


    si, eccome. l'acqua è un bene primario!

    >
    > Lui sostiene che non ci spetta più la servitù perchè ormai abbiamo
    > l'allaccio all'acqua corrente.


    ALT. avete l'allaccio? e dillo prima....allora che volete?

    se quella servitù di cui parli è dimostrabile, allora vale quello che ho
    detto, altrimenti no.

  6. #6
    Marco F Guest

    Re: servitù pozzo sottratta

    Ragazzi grazie infinite per i consigli.

    Preciso alcune cose.

    Sull'atto di compravendita del mio immobile c'è scritto:

    "In particolare le parti danno atto che oltre agli impianti, spazi e servizi
    previsti dalla legge hanno natura condominiale:

    - la fascia di terreno della larghezza di di metri 15 a partire dalla
    mezzeria di Via XXXX , adibita ad accesso al fabbricato ed al retrostante
    terreno;

    -la scala interna del fabbricato che serve per l'accesso ai singoli
    appartamenti;

    - i due pozzi esistenti corrispondentemente asserviti."

    Ora non appena questo tizio ha comprato il terreno ha messo una rete a metà
    di di questa "fascia di terreno di 15 metri". (vedi disegno in fondo) Ha
    fatto dei lavori sul pozzo chiudendo l'erogazione dell'acqua al condominio e
    rigirandola soltanto a suo favore. La pompa del pozzo è stata comprata dai
    condomini precedentemente al suo arrivo, quindi non è di sua proprietà.

    Preciso che da pochi anni abbiamo l'acqua corrente per cui l'acqua del pozzo
    non è indispensabile. Tuttavia la pompa non era sua e inoltre ha fatto dei
    lavori senza votazione del condominio.

    Già gli abbiamo chiesto verbalmente la restituzione della pompa ma si
    rifiuta.
    Volendo andare oltre secondo me, leggendo il contratto neanche aveva il
    diritto di interrompere il vialetto "di 15m di larghezzza" a metà che ha
    natura condominiale

    Secondo voi posso procedere per via legale? quali sono i passi mi
    consigliate?

    --------------------------------
    | |
    | O pozzo |
    | |------------------
    | | |
    rete|----- -- | |
    | <15m> <-- ingresso |
    | | condominio |
    ---- |^| -------------------
    | | Strada pubblica



    |
    "Marco F" ha scritto nel messaggio> Fino a 5 anni fà nel nostro con|dominio
    non avevamo l'allaccio all'acqua
    > corrente. Abbiamo sempre usufruito di un pozzo, situato nel terreno
    > adiacente, da cui estraevamo l'acqua con una pompa elettrica. Nel

    contratto
    > di acquisto di ogni appartamento è prevista la servitù del pozzo.
    >
    > Ora tale terreno è stato acquistato da una persona esterna che insieme a
    > tale terreno ha comprato anche 2 garages diventando così a tutti gli

    effetti
    > un condomino ( a quanto pare, infatti partecipa a tutte le riunioni ed ha
    > diritto di voto). Ora senza nessuna delibera dell'assemblea di condominio,
    > di sua iniziativa, ha chiuso il passaggio verso il pozzo e conevrtito il
    > pozzo in modo che lui possa essere l'unico ad attingere l'acqua, tra

    l'altro
    > utilizzando la nostra pompa (comprata da noi).
    >
    > Ci chiediamo:
    >
    > è regolare quello che ha fatto?
    > dovrebbe consentire il passaggio fino al pozzo?
    > possiamo obbligarlo a riportare tutto allo stato originario?
    >
    > Lui sostiene che non ci spetta più la servitù perchè ormai abbiamo
    > l'allaccio all'acqua corrente.
    >
    > Quanto meno si potrebbe denunciare per il furto della pompa?
    >
    > Grazie per ogni eventuale suggerimento
    >
    >




Similar Threads

  1. Trento: La piccola sottratta alla madre perche' ha reddito troppo basso
    By pirex in forum it.cultura.religioni.cristiani
    Replies: 9
    Last Post: 09-10-2010, 06:46 PM
  2. I Viaggi dell'UAI con quota sottratta ai non Soci
    By Colui che sa e non tace© in forum it.scienza.astronomia.amatoriale
    Replies: 0
    Last Post: 10-15-2007, 03:02 PM
  3. Replies: 3
    Last Post: 07-11-2007, 02:02 PM
  4. Ruolo dell'URSS nella crisi cecoslovacca (era: Unione Sovietica, la vittoria sottratta)
    By Michele Armellini in forum it.cultura.storia.militare
    Replies: 7
    Last Post: 06-19-2006, 06:27 PM
  5. Multa auto sottratta
    By hieronimus in forum it.diritto
    Replies: 10
    Last Post: 05-27-2006, 09:26 AM

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
If you are still using perl webstats, then give GoStats a try.  It's free.