+ Reply to Thread
Results 1 to 4 of 4
  1. #1
    giafan Guest

    Vento su copertura provvisoria

    In un cantiere mi è stato richiesto dall'architetto la progettazione di una
    struttura in tubi innocenti per la copertura provvisoria della struttura
    esistente di 300 mq.
    La struttura dovrebbe lavorare per 2 mesi solamente ed essere smontata a
    fine Luglio quando arriveranno le strutture in lamellare ordinate.

    Ora... mi sono messo a fare il calcolo del vento considerando la struttura
    come una pensilina a 10 metri di altezza dal suolo con categoria di
    esposizione 3 in zona 3 ed i valori ottenuto per il calcolo sono abnormi.

    Per prima cosa usando un tempo di ritorno di 10 anni (il minimo consentito)
    la riduzione della velocità del vento risulta di solo il 10% (c 3.3.2).
    Inoltre i valori di cp per la falda sopravento risultano di +/- 1 e per
    quella sottovento -0.6.
    Quindi otterrei un vento di 90 daN/mq sulla prima falda e -55 daN/mq sulla
    seconda.

    Sbaglio qualcosa?
    Ma allora tutti quelle strutture provvisorie per le fiere con profili in
    alluminio di modestissime dimensioni sono fuori norma?
    Giusto per non farmi mandare a qual paese dall'Arch. c'è modo di evitare il
    vento adottando ad esempio teloni che con vento forte si strappano ecc...
    La mia relazione dovrà essere allegata al Pimus quindi non vorrei dichiarare
    stupidaggini.

    Grazie.



  2. #2
    andrea1717 Guest

    Re: Vento su copertura provvisoria

    giafan ha scritto:
    > In un cantiere mi è stato richiesto dall'architetto la progettazione di
    > una struttura in tubi innocenti per la copertura provvisoria della
    > struttura esistente di 300 mq.
    > La struttura dovrebbe lavorare per 2 mesi solamente ed essere smontata a
    > fine Luglio quando arriveranno le strutture in lamellare ordinate.
    >
    > Ora... mi sono messo a fare il calcolo del vento considerando la
    > struttura come una pensilina a 10 metri di altezza dal suolo con
    > categoria di esposizione 3 in zona 3 ed i valori ottenuto per il calcolo
    > sono abnormi.
    >
    > Per prima cosa usando un tempo di ritorno di 10 anni (il minimo
    > consentito) la riduzione della velocità del vento risulta di solo il 10%
    > (c 3.3.2).
    > Inoltre i valori di cp per la falda sopravento risultano di +/- 1 e per
    > quella sottovento -0.6.
    > Quindi otterrei un vento di 90 daN/mq sulla prima falda e -55 daN/mq
    > sulla seconda.
    >
    > Sbaglio qualcosa?
    > Ma allora tutti quelle strutture provvisorie per le fiere con profili in
    > alluminio di modestissime dimensioni sono fuori norma?
    > Giusto per non farmi mandare a qual paese dall'Arch. c'è modo di
    > evitare il vento adottando ad esempio teloni che con vento forte si
    > strappano ecc...
    > La mia relazione dovrà essere allegata al Pimus quindi non vorrei
    > dichiarare stupidaggini.
    >
    > Grazie.
    >
    >

    Le opere provvisionali sono soggette ad altre normative. Una volta
    andava la UNI 10027...ora la EN 12811 ma riguardano in particolare i
    ponteggi. Ma non si riesce comunque a ridurre di tanto il carico da vento.
    PS Se il telone si strappa vuol dire che il vento lo tira e la struttura
    lo tiene...ora che ne sai per quale forza si strappa?

    Comunque, di solito, il problema per queste strutture è far in modo che
    non prendano "il volo". Quindi ti devi preoccupare di controventarla per
    le spinte orizzontali e mettere dei blocchi che tengano i piedritti ben
    saldi al suolo. Quindi valuterei, in base alla CNR DT207/2008 o alla EN
    1993-1-1-4 (sono simili) la spinta che tende a sollevare la struttura.
    I carichi gravitazionali sono esigui quindi, modellando ad aste
    incernierate, non servono poi grossi profili. Inoltre non ti devi
    preoccupare più di tanto dello SLE.
    Ovviamente devi valutare le forze sui giunti e verificarli a scorrimento.



    Saluti

  3. #3
    Doc Hollywood Guest

    Re: Vento su copertura provvisoria

    [cut]
    > Comunque, di solito, il problema per queste strutture è far in modo che
    > non prendano "il volo". Quindi ti devi preoccupare di controventarla per
    > le spinte orizzontali e mettere dei blocchi che tengano i piedritti ben
    > saldi al suolo. Quindi valuterei, in base alla CNR DT207/2008 o alla EN
    > 1993-1-1-4 (sono simili) la spinta che tende a sollevare la struttura.
    > I carichi gravitazionali sono esigui quindi, modellando ad aste
    > incernierate, non servono poi grossi profili. Inoltre non ti devi
    > preoccupare più di tanto dello SLE.
    > Ovviamente devi valutare le forze sui giunti e verificarli a scorrimento.


    E cmq non dimenticare le spinte orizzontali, organizza i controventi
    (sopratutto i diagonali)in modo da avere la sicurezza necessaria.
    Ciao

    --
    Doc Hollywood
    ------------------------------------------------------------------------
    Non penso mai al futuro, viene cosi' presto. (A.Einstein)
    ------------------------------------------------------------------------

  4. #4
    giafan Guest

    Re: Vento su copertura provvisoria


    > Le opere provvisionali sono soggette ad altre normative. Una volta
    > andava la UNI 10027...ora la EN 12811 ma riguardano in particolare i
    > ponteggi.


    Visto il costo non indifferente delle UNI, c'è qualcuno che può consigliarmi
    un buon libro che faccia un sunto delle suddette norme magari con
    indicazioni pratiche.


    >Ma non si riesce comunque a ridurre di tanto il carico da vento.

    Se mi dici questo il problema resta.

    > PS Se il telone si strappa vuol dire che il vento lo tira e la struttura
    > lo tiene...ora che ne sai per quale forza si strappa?

    Infatti. Ma ho visto alcune relazioni di calcolo per pensiline copri auto
    prefabbricate di produttori a livello nazionale che sostenevano che la loro
    struttura non era calcolata per azioni quali vento e neve o che quindi gli
    eventuali diaframmi disposti dovevano essere in grado di non trasferire più
    di un tot di forza alla struttura.
    Ad esempio per i copri/scopri telonati industriali si dispongono dei
    montanti di facciata cha ad una certa forza del vento si sfilano da terra
    ruotando sulla cerniera in testa permettendo il passaggio del vento
    all'intero della struttura.

    > Comunque, di solito, il problema per queste strutture è far in modo che
    > non prendano "il volo". Quindi ti devi preoccupare di controventarla per
    > le spinte orizzontali e mettere dei blocchi che tengano i piedritti ben
    > saldi al suolo. Quindi valuterei, in base alla CNR DT207/2008 o alla EN
    > 1993-1-1-4 (sono simili) la spinta che tende a sollevare la struttura.
    > I carichi gravitazionali sono esigui quindi, modellando ad aste
    > incernierate, non servono poi grossi profili. Inoltre non ti devi
    > preoccupare più di tanto dello SLE.
    > Ovviamente devi valutare le forze sui giunti e verificarli a scorrimento.


    Si ma bene o male se le azioni in gioco restano quelle per una copertura
    avrò sempre bisogno di una struttura reticolare in tubolari e non di una
    singola orditura cosa che il d.l. valuta troppo costosa.




Similar Threads

  1. Col vento in poppa più velocemente del vento
    By Marco Pagliero in forum free.it.scienza.fisica
    Replies: 15
    Last Post: 05-21-2010, 01:12 AM
  2. Vento perfido, vento raffinato
    By Lo Iato in forum it.arti.fotografia
    Replies: 34
    Last Post: 08-11-2007, 04:56 PM
  3. [reportino] valma ieri..il vento c'e'...vento c'e' ...
    By andrea ISW-069 in forum it.sport.windsurf
    Replies: 5
    Last Post: 06-08-2005, 10:43 AM
  4. twist, vento apparente e gradiente verticale del vento
    By Rude ISW-162 in forum it.sport.windsurf
    Replies: 0
    Last Post: 06-30-2004, 05:34 PM
  5. Copertura Assicurativa Provvisoria
    By livio67 in forum it.diritto.assicurazioni
    Replies: 1
    Last Post: 12-11-2003, 11:06 PM

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
If you are still using perl webstats, then give GoStats a try.  It's free.