Estrapolo:

"Per quel che riguarda le allucinazioni :visive, per es., si tratta di
simboli, volti, occhi oppure di scene, vere e proprie, spesso
provenienti da ricordi di vita vissuta, da sogni già fatti, da film o
spettacoli televisivi, ma spesso anche di scene completamente aliene
alla memoria del passato, che si accompagnano alla sensazione che si
tratti di premonizioni, squarci nel velo del futuro, come se nello stato
ipnagogico possano operare quelle mitiche possibilità extrasensoriali
che molti riconoscono al nostro cervello."

***Fin qui ci siamo? POSSIBILITA' EXTRASENSORIALI CHE MOLTI RICONOSCONO
AL NOSTRO CERVELLO. Certamente, adesso ci si butterà a pesce a denigrare
e sbeffeggiare l'autore di queste parole, ma tant'è, io proseguo...******

"Molti ricercatori sono giunti alla convinzione che coloro che praticano
intensamente la meditazione, raggiungono inconsapevolmente lo "stato
theta" e confondono i fenomeni allucinatori che vi si manifestano con
avvenimenti sovrannaturali. La psichiatria chiama questa possibilità col
nome di illusione. L'illuso è in buona fede, ma i fenomeni che vive sono
percezioni devianti e non extraumane."

****Contenti cicapponi? Queste parole dovrebbero esservi gradite,
ma.....******

"E' in questo senso che un training theta innesca un percorso
autoconoscitivo più profondo di quello che intraprende un produttore di
alfa: quando arriva ad incrociare "l'irrealtà della realtà", deve far
fronte a dei dubbi che mettono in discussione non solo la realtà
individuale, ma addirittura il mondo. Non a caso le filosofie orientali
sostengono che la realtà è maya, illusione."...

**** Eh già, e qui, puntuale, arriva la vostra sentenza in cattedra: NON
E' PIU' SCIENZA! E via con le Piercottolengate, vero?...:-) Eppure, è
ciò verso cui stanno navigando a gonfie fele la vera scienza, la vera
ricerca ed i veri scienziati. A mio parere, naturalmente....***

"L'entusiasmo iniziale degli elettroencefalografisti (come quello
attuale, di chi non ha molta familiarità con l'elettroencefalografia)
sulla possibilità di correlare certi tipi di onde ad altrettanti
fenomeni o stati di coscienza, ha dovuto ridimensionarsi notevolmente di
fronte alla complessità della materia."

***** Questo è un po' meno bello, vero?... Eh vabbè, su con la vita,
pensate alla SCIENZA, quella vera!...****

Per il resto, ammesso che esista qualcuno a cui interessi davvero la
RICERCA incondizionata dalle aprioristiche posizioni, vi rimando qui:

http://www.enciclopediaolistica.com/.../dio/dio07.htm

--
Qui si cerca di ricostruire un NG reso una cloaca telematica
da un gruppo di miserabili scettico-fanatici di stampo
cicappino. Ogni giorno si sparga sale sulle rovine di
quell'infame congrega.

Antonio Bruno
http://www.spreaker.com/user/chrysagon
http://redphoenix.beepworld.it/